Il mensile di informazione e approfondimento che
intende riunire culturalmente il nostro Paese nel pieno rispetto di tutte le sue tradizioni, vocazioni e ispirazioni ideologiche e politiche.
diretto da Vittorio Lussana
Area Riservata
8 Dicembre 2021

Expo Dubai 2021: la bellezza che unisce il mondo

di Lorenza Morello
Condividi

Una sfida intensa, più volte rinviata a causa della pandemia, che finalmente ha preso il via: migliaia gli eventi e i contenuti del ‘Padiglione Italia’ organizzati insieme ai territori, alle istituzioni, alle imprese e alle università più importanti del nostro Paese

Dubai.jpg

La mia prima volta fu per le Olimpiadi di Londra del 2012. Poi iniziò l’esperienza di Expo, rispettivamente prima a Milano, poi ad Astana e, questa volta, a Dubai. E confesso che non ci si abitua mai. Ogni volta il lavoro inizia piano, poi accelera, poi rallenta di nuovo. E alla fine arrivi con il cuore in gola, manca sempre qualcosa e l’orologio scandisce le ore (le ore!) che ti separano dall’inizio. Ma poi trovi il tempo di buttarti sotto la doccia, cambiarti, si alzano le luci e lo spettacolo ha inizio. E magicamente ce l’hai, anzi ce l’abbiamo fatta. Mai come in queste occasioni si capisce quanto una squadra possa vincere solo se l’obiettivo è lo stesso per tutti. Quella di Dubai è stata una sfida intensa, rinviata dalla pandemia ma che, finalmente, ha preso il via. Migliaia gli eventi e i contenuti che il ‘Padiglione Italia’, con lo slogan ‘La bellezza unisce le persone’, ha portato insieme ai territori, alle istituzioni, alle imprese e alle università del Paese. L’Expo di Dubai e la prima Esposizione universale del mondo arabo. E il Commissariato generale per la partecipazione italiana ha lanciato una nuova app, dalla quale è possibile consultare il calendario aggiornato degli eventi e l’inedita sezione dedicata al percorso espositivo. Sempre tramite la app è possibile prenotare la visita al nostro padiglione. L’Italia delle competenze per l’innovazione, la sostenibilità e la formazione è presente a Expo Dubai con un programma di iniziative ed eventi internazionali dedicati alla capacità innata del nostro Paese di connettere popoli, culture e intelligenza attraverso la bellezza, il saper fare e la nostra infinita creatività. Sono 70 i partner istituzionali; 50 le imprese sponsor; 15 le Regioni rappresentate; 30 le Università aderenti. Vastissimo il programma di forum multilaterali e incontri di altissimo livello, che analizzano le sfide più Salone_delle_feste.jpgpressanti dell’umanità, guardando al futuro, nonché indicando soluzioni per generare crescita, innovazione e collaborazione internazionale su temi fondamentali quali: clima, spazio, sviluppo urbano, promozione del dialogo interculturale, innovazione e digitalizzazione nella salute, nell'agricoltura e nella blue economy, gli Obiettivi dell’Agenda 2030 dell’Onu. Massima l’eco per le ambizioni e le prospettive del nostro Paese nel quadro del Green Deal europeo, del Next Generation Eu e del Piano nazionale di ripresa e resilienza. Ampio lo spazio dedicato alla programmazione business, con numerosi eventi di approfondimento e di networking volti a promuovere la diffusione del ‘Made with Italy’. Inoltre, l’Italia è protagonista assoluta del ‘Programme for People & Planet’: il palinsesto di iniziative istituzionali di alto livello promosso dagli organizzatori dell’Esposizione universale, co-organizzando con Expo Dubai e gli altri Paesi partecipanti. Iniziative multilaterali dedicate ai cambiamenti climatici, alla resilienza degli ecosistemi montani, all’osservazione della Terra dallo spazio, alle nuove sfide per l’istruzione e la formazione, al dialogo interreligioso e interculturale, alla parità di genere, al futPadiglione_Italia.jpguro dell’alimentazione e ai processi più innovativi applicati alle filiere dell’agroalimentare. Al centro del percorso espositivo, le bellezze artistiche e paesaggistiche delle 15 Regioni italiane partecipanti, le eccellenze del saper fare dei nostri artigiani e delle aziende manifatturiere del Paese, che il mondo identifica con il ‘Made in Italy’ celebrato dal regista premio Oscar, Gabriele Salvatores, con un progetto nato da un’idea del direttore artistico del Padiglione Italia, Davide Rampello. Tutti gli eventi e le iniziative del Padiglione Italia sono inseriti nel contesto delle settimane tematiche di Expo Dubai 2021. Nel corso della prima, dedicata dagli organizzatori al ‘Cambiamento climatico e biodiversità’, è stata Venezia la grande protagonista. Il nostro gioiello veneto è stato portato come esempio e modello internazionale per il contrasto agli effetti dei cambiamenti climatici e la promozione di processi innovativi di transizione ambientale, innovazione culturale e inclusione sociale. Inoltre, nella giornata del 3 ottobre, uno dei due forum dedicati alla città lagunare ha lanciato la candidatura di Venezia a capitale mondiale della sostenibilità. Insomma, l’Expo ha riaperto dopo tanta fatica e tante contraddizioni: facciamo in modo che la nostra vita si riprenda gli spazi che merita.

Expo_Dubai_2021.jpg


Periodico Italiano Magazine - Direttore responsabile Vittorio Lussana.
Registrata presso il Registro Stampa del Tribunale di Milano, n. 345, il 9.06.2010.
EDITORE: Compact edizioni divisione di Phoenix associazione culturale