Il mensile di informazione e approfondimento che
intende riunire culturalmente il nostro Paese nel pieno rispetto di tutte le sue tradizioni, vocazioni e ispirazioni ideologiche e politiche.
diretto da Vittorio Lussana
Area Riservata
19 Settembre 2019
LA RIVISTA MENSILE
archivio riviste pubblicateScopri e leggi gratuitamente
tutti i numeri pubblicati QUI


Naviga all'interno
di Periodico italiano magazine. Cerca gli articoli che più ti interessano
all'interno delle diverse sezioni

>>>


richiedi la newsletter settimanale




LEGGI ANCHE
laici.it





  • di Lorenza Morello Rita Carlini: "Pupi Avati ha riscoperto l'horror gotico-padano"

    L’attrice riminese, presenza fissa nel cast del grande Maestro bolognese, ci spiega i pregi de ‘Il signor diavolo’: un capolavoro che in molti non si aspettavano di scoprire

    Pupi Avati è tornato all’horror. E già questa è una notizia, dato che in passato il grande Maestro bolognese aveva già dimostrato di saperlo fare con ritmo e uno stile raffinatissimo. Tuttavia, in molti lo ricordano per le sue commedie agrodolci, oppure come affettuoso indagatore dei sentimenti umani. E invece, anche Pupi Avati ‘proviene’ dall’horror, un genere che, verso la fine degli anni ’70 del secolo scorso, ha generato intere legioni di appassionati. Ed ecco le nostre prime curiosità in merito al suo nuovo film, intitolato ‘Il signor diavolo’ uscito di recente nelle sale italiane: Pupi Avati voleva tornare alle origini della sua passione per il cinema al fine di riaprire un nuovo ciclo? Lo abbiamo chiesto a una delle sue attrici più fedeli, la riminese Rita Carlini, scoperta da Maurizio Costanzo tra il 1994 e il 2000, che la utilizzò per animare molte puntate del

    Si è conclusa al ritmo di samba la decima edizione del Festival delle Storie della Val di Comino, la kermesse che ha acceso i riflettori sui 7 Comuni al centro dell’evento: tantissimi gli ospiti noti dal mondo della politica, della cultura, dello sport e dell’arte
    La_carta_della_volpe.jpg

    Esisteva un tempo in cui non s’immaginavano schermi digitali che offrissero una finestra sullo scibile a portata di click. Non c’erano reti invisibili che collegassero tutti e dovunque, ma c’erano persone e volti che creavano legami, condivisione e conoscevano meglio di noi il sapore della vita vissuta. La maggiore istruzione diffusa di cui siamo indiscutibilmente figli ci ha permesso di acquisire nuove cognizioni tecniche e una visione del mondo forse più elastica e improntata alla rapidità.

    Intervista all’attivista ucraina che da anni si sta coraggiosamente battendo contro le politiche repressive attuate in Russia per eliminare dissidenti, attivisti e giornalisti indipendenti, perché “qualcosa si è rotto di nuovo nel nostro mondo”
    Resistono le stampe animalier, dallo stile minimal classico e rigoroso, ai colori sgargianti per gli abiti, pelle a colori e pioggia di cristalli su tessuti e accessori
    La bella città giuliana è alle soglie di una nuova rinascita, che potrebbe darle l’opportunità di tonare a essere geograficamente e strategicamente fondamentale come negli anni della ‘Belle Epoque’




    CULTURA

    La continuità della tradizione artistica in Italia tra antico e moderno
    La tradizione artistica italiana deve molte delle sue radici alla storia e alle consuetudini che contraddistinguono ‘il bel paese’. Ancora oggi sono tantissime le manifestazioni artistiche che rivisitano i capolavori di una volta con un tocco moderno, offrendo al grande pubblico un risultato notevole e accattivante: il giusto equilibrio tra passato e attualità, per continuare a stupire e ad appassionare Leggi l'articolo



    TEATRO

    "Tu lo sai dove cresce l'alloro"? Un aperitivo teatrale con le sante
    'Fritto mistico' è un progetto sperimentale ideato da Alessandra Caputo e Francesca Romana Nascè, che con vino, alloro, ceci e pane – alimenti tipici della naturalezza mediterranea – conducono il pubblico in un discorso sul femminile e sul sacro che passa attraverso il corpo, le sue storpiature e i suoi bisogni Leggi l'articolo

    Prodotti per la tua - autoautopezzistore.it



    Periodico Italiano Magazine - Direttore responsabile Vittorio Lussana.
    Registrata presso il Registro Stampa del Tribunale di Milano, n. 345, il 9.06.2010.
    EDITORE: Compact edizioni divisione di Phoenix associazione culturale