Il mensile di informazione e approfondimento che
intende riunire culturalmente il nostro Paese nel pieno rispetto di tutte le sue tradizioni, vocazioni e ispirazioni ideologiche e politiche.
diretto da Vittorio Lussana
Area Riservata
19 Settembre 2021

La 'Lego' diventa 'green'

di Michela Diamanti
Condividi
La 'Lego' diventa 'green'

Il colosso dei mattoncini colorati ha presentato una grande novità, svelando il prototipo dei primi mattoncini in plastica riciclata dalle bottiglie: una scelta importante in linea con l’agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, che mira a raggiungere 169 target in ambito ambientale, economico, sociale e istituzionale

I mattoncini della 'Lego', oltre ad aver accompagnato i giochi degli adulti di oggi, hanno spesso contribuito a costruire i ricordi di un’infanzia spensierata. Il gioco classico per eccellenza, mai banale e sempre attuale, continua a stimolare la fantasia dei nostri bambini e si appresta ad allinearsi alle mutate esigenze di mercato. Infatti,  per continuare a giocare senza ‘troppi pensieri’, il colosso dei mattoncini colorati ha presentato una grande novità, svelando il prototipo dei primi mattoncini in plastica riciclata dalle bottiglie. Una scelta importante, in linea con l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, che mira a raggiungere 169 target in ambito ambientale, economico, sociale e istituzionale. La sostenibilità dei prodotti è un elemento fondamentale a cui le aziende dovranno sempre più prestare attenzione, allineandosi alle nuove disposizioni che riguardano la tutela dell’ambiente, anche se ‘Lego’ dichiara che il suo nuovo prototipo ha ancora bisogno di essere perfezionato e che ci vorrà del tempo prima di poter vedere sugli scaffali dei negozi i nuovi mattoncini. Tra le caratteristiche più importanti in fase di sperimentazione, vi è la scelta di come colorare  gli elementi: “Gli esperimenti sono un importante passaggio nel processo di apprendimento e innovazione. Come i bambini che giocano con i mattoncini montandoli e smontandoli, noi in laboratorio facciamo lo stesso”, spiLego_3.jpgega Tim Brooks, vicepresidente con la responsabilità ambientale di ‘Lego’. Il prototipo è stato realizzato con ‘Pet riciclato’ proveniente da bottiglie di plastica, da cui si ricavano in media per ognuna (quelle da 1 litro) materiali per dieci mattoncini ‘4 per 2’. I nuovi ‘pezzi’ sono stati ottenuti dopo tre anni di test da parte di un imponente gruppo di chimici e ingegneri, nonché sperimentati con 250 varianti di materiali ‘Pet’ (Polietilene tereflalato, ndr) e altri elementi, in particolare additivi per aumentare la resistenza delle componenti. “La sfida maggiore nel nostro viaggio per la sostenibilità”, afferma il vicepresidente Brooks, “è ripensare e innovare materiali nuovi che siano duraturi, forti e di alta qualità come i mattoncini esistenti. Con il prototipo mostriamo i progressi che stiamo facendo”. La fase successiva dei test richiederà ancora del tempo. Quindi, per il momento dobbiamo apprezzare gli sforzi dell’azienda in merito a questo ambizioso traguardo. 'Lego' è tra le società che hanno continuato a crescere nonostante la pandemia: con le famiglie chiuse in casa a causa dei ripetuti lockdown, le richieste degli elementi in plastica più amati dai bambini - e in molti casi anche dagli adulti - hanno registrato una considerevole impennata. Il colosso dei mattoncini ha aumentato i ricavi del 13% nel 2020, con un utile netto di 1,33 miliardi di dollari. La compagnia danese ha perciò comunicato un investimento di 400 milioni di dollari in tre anni, per velocizzare il cambiamento di rotta verso soluzioni sostenibili e impegnarsi a eliminare tutte le scatole in plastica monouso entro il 2025: “Vogliamo che i nostri prodotti abbiano un impatto positivo per il pianeta. La strada è ancora lunga ma siamo contenti dei progressi che stiamo facendo”, conclude Tim Brooks. E’ interessante osservare come e quanto le aziende siano disposte a investire risorse, al fine di poter rispondere alle urgenti necessità di investire su soluzioni innovative e a ridotto impatto ambientale. Il prototipo realizzato è il risultato di una scelta verso un futuro più orientato alla salute del pianeta e di chi lo occupa, in un momento in cui le priorità nei confronti delle politiche rivolte alla tutela dell’ambiente hanno assunto un ruolo predominante. Infatti, il tema della lotta al cambiamento climatico nell’ultimo anno ha visto concentrarsi numerose iniziative, assieme all’aumento delle risorse destinate alla sostenibilità ambientale a livello globale. Questa è la nuova sfida che ci permetterà di sperare in un cambiamento di rotta definitivo del sistema globalizzato dei mercati. Compresi quelli dei giocattoli. Lego_2.jpg



Periodico Italiano Magazine - Direttore responsabile Vittorio Lussana.
Registrata presso il Registro Stampa del Tribunale di Milano, n. 345, il 9.06.2010.
EDITORE: Compact edizioni divisione di Phoenix associazione culturale