Il mensile di informazione e approfondimento che
intende riunire culturalmente il nostro Paese nel pieno rispetto di tutte le sue tradizioni, vocazioni e ispirazioni ideologiche e politiche.
diretto da Vittorio Lussana
Area Riservata
17 Febbraio 2020

Umberto Boccioni, tra genio e memoria

di Serena Di Giovanni
Condividi
Umberto Boccioni, tra genio e memoria

In occasione del centenario dalla morte dell’artista (1882-1916) è stata inaugurata a Milano la mostra dedicata all’ indiscusso genio e protagonista del futurismo italiano: un’occasione unica per scoprire le più importanti produzioni dell’artista, la cui ricerca sul rapporto tra oggetto e spazio ha influenzato fortemente le sorti della pittura e della scultura del XXI secolo

Al Palazzo Reale di Milano, dal 23 marzo al 10 luglio 2016, la mostra che racconta il percorso artistico di Umberto Boccioni, la sua fama internazionale e la sua attività milanese alla luce di singolari documenti inediti, confrontando altresì il lavoro dell’artista con alcuni protagonisti della cultura a lui contemporanea. L’esposizione, organizzata da Castello Sforzesco, Museo del Novecento e Palazzo Reale con la collaborazione della casa editrice ‘Electa’, presenta circa 280 opere tra disegni, dipinti, sculture, incisioni, fotografie d’epoca, libri, riviste e documenti. Le opere sono provenienti da importanti istituzioni museali e collezioni private di tutto il mondo, tra cui la Pinacoteca di Brera, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma, la Peggy Guggenheim Collection di Venezia, il Metropolitan Museum of Art di New York, il Getty Foundation di Los Angeles, il Musée Picasso e il Musée Rodin di Parigi, l’Osaka City Museum of Modern Art, il Kunsthistorisches Museum di Vienna e il Castello Sforzesco di Milano.
I 60 disegni preparatori e i documenti inediti si affiancano alle opere pittoriche e plastiche di Umberto Boccioni, nonché alle sue fonti di riferimento: da Albrecht Dürer (pittore tedesco del XV secolo) a Giovanni Segantini e Gaetano Previati (questi ultimi esponenti del 'divisionismo' italiano, tendenza artistica sviluppatasi in Italia tra il 1885 e il 1915) fino a Giacomo Balla, altra interessante personalità del futurismo italiano.


Mostra_Boccioni_Palazzo_Reale_Milano.jpg

BOCCIONI 100 - Genio e memoria
Palazzo Reale
Piazza del Duomo, 12 - Milano
dal 23.03.2016 al 10.07.2016
www.palazzorealemilano.it
call center 0292800821
prenotazioni dal 1° marzo 2016


Periodico Italiano Magazine - Direttore responsabile Vittorio Lussana.
Registrata presso il Registro Stampa del Tribunale di Milano, n. 345, il 9.06.2010.
EDITORE: Compact edizioni divisione di Phoenix associazione culturale