Il mensile di informazione e approfondimento che
intende riunire culturalmente il nostro Paese nel pieno rispetto di tutte le sue tradizioni, vocazioni e ispirazioni ideologiche e politiche.
diretto da Vittorio Lussana
Area Riservata
19 Settembre 2021

Claudia Conte: "Unite e uniti si avanza più facilmente"

di Valentina Ughetto
Condividi
Claudia Conte: "Unite e uniti si avanza più facilmente"

La bella presentatrice del Women in Cinema Award, tenutosi in questi giorni presso la 78esima Mostra del cinema di Venezia, ha consegnato il premio speciale dell'Italian Contemporary Film Festival alla giovane regista Alice Filippi, che ha saputo portare un ‘vento’ di spontaneità e innovazione in un ambiente storicamente attento ai cambiamenti della società

È così è finita brillantemente anche la 78° edizione della Mostra del cinema di Venezia, con la terza edizione di ‘Women in Cinema Award’ (WiCA), premio dedicato all’empowerment femminile ideato e presentato da Claudia Conte, in collaborazione con una Academy tutta al femminile di penne illustri del giornalismo. L’Ente dello spettacolo, ospitato il 7 settembre scClaudia_Conte_con_Roberto_Cicutto.jpgorso presso l’Hotel Excelsior di Venezia Lido, ha consegnato il Premio WiCa a donne che rappresentano appieno il valore dell’inclusività, quali: a) la celebre stilista, Alberta Ferretti; b) la regista bosniaca, Jasmila Žbanić, già Orso d’oro a Berlino; c) l’attrice francese, Virginie Efira; d) la presidente del Centro sperimentale di cinematografia, Marta Donzelli; e) la scrittrice, Nadia Terranova. Durante la premiazione, due menzioni speciali sono andate alle rappresentanti della ‘resilienza afghana’, a cui siamo tutti grati per essersi fatte portavoce di democrazia e pari opportunità: la regista Shahrbanoo Sadat e l’attivista Zahara Ahmadi. Parlare di loro significa dare una voce importante alle donne afghane e ai problemi che stanno affrontando in questo momento di cambiamento politico, con il primo governo provvisorio dei Talebani e il trasferimento a Doha dell’ambasciata italiana, voluta dal ministro Di Maio. La giovane Claudia Conte, come al solito ha dimostrato di avere energia da vendere e, in veste di presentatrice dell’Italian Contemporary Film Festival by Lavazza di Toronto, ha consegnato un premio speciale alla giovane e brava regista Alice Filippi, che ha portato un vento di spontaneità e innovazione. Claudia Conte, a margine dei suoi impegni al 78esimo Festival del cinema di Venezia, ha dichiarato: “Spero di poter crescere in un mondo in cui ci possa essere davvero parità nel lavoro e nella società: parità nell’accessibilità delle posizioni, nelle retribuzioni, nelle condizioni lavorative. Porto quindi avanti i miei progetti artistici e di imprenditrice”, ha aggiunto la Conte, “mi occupo di eventi, con la prospettiva di dimostrare, prima di tutto a me stessa, che posso realizzare gli obiettivi prefissati con coerenza e convinzione, progredendo con merito ed evitando ‘scorciatoie’. Tutto ciò, sempre con uno spirito di apertura e collaborazione. Se c’è una cosa che ho imparato dalle donne è che "Unite e uniti si avanza più facilmente”. Tra i partner di WiCa: Kpmg; Accurate-Health and Learning; Istituto per il credito sportivo; Geko-Energia&Ambiente; Vincenzo Del Gaudio; Davide Maule; Marianna Merafina Designer; Yuzen; Antonino Cedro Couture; Giorgia Cicatello Couture, Maria Laurenza, Claudio De Martino, Michele Affidato.
Claudia_Conte_con_Monica_Cruz.jpg

NELLA FOTO QUI SOPRA: CLAUDIA CONTE IN COMPAGNIA DELL'ATTRICE SPAGNOLA, MONICA CRUZ;

AL CENTRO: LA SCRITTRICE INSIEME A ROBERTO CICUTTO, PRESIDENTE DELLA BIENNALE DI VENEZIA;

IN APERTURA: SUL RED CARPET DEL 78° FESTIVAL DEL CINEMA DI VENEZIA


Periodico Italiano Magazine - Direttore responsabile Vittorio Lussana.
Registrata presso il Registro Stampa del Tribunale di Milano, n. 345, il 9.06.2010.
EDITORE: Compact edizioni divisione di Phoenix associazione culturale