Il mensile di informazione e approfondimento che
intende riunire culturalmente il nostro Paese nel pieno rispetto di tutte le sue tradizioni, vocazioni e ispirazioni ideologiche e politiche.
diretto da Vittorio Lussana
Area Riservata
28 Ottobre 2021

Sviluppo sostenibile per le identità collettive

di Giuseppe Lorin
Condividi

L’Isola di Ponza e l’ex penitenziario di Santo Stefano a Ventotene diventeranno un hub strategico per l’alta formazione e la ‘science diplomacy’ sulla sostenibilità in favore di donne e giovani dell’area mediterranea

Ponza_Porto.jpg

Isola di Ponza (Lt), lunedì 26 luglio 2021: lanciata nel corso dell’evento ‘Sviluppo sostenibile a Ponza’ tenutosi nella piazza della SS. Trinità in occasione dell’80° anniversario del 'Manifesto di Ventotene per l’Europa libera e unita', una collaborazione inter-istituzionale Euro-Med per la creazione di un hub strategico al centro del Mediterraneo, tra la Villa delle Tortore a Ponza e l'ex penitenziario dell'isola di Santo Stefano a Ventotene, nell’arcipelago dove i padri della resistenza democratica ed europeista hanno sofferto il confino e la prigionia.
I relatori del seminario, esperti e rappresentanti istituzionali, tra cui il ministro degli Affari Esteri, Luigi Di Maio, Fabio Massimo Castaldo, vicepresidente del parlamento europeo, Gennaro Migliore, presidente dell'Assemblea parlamentare del Mediterraneo (Pam), Grammenos Mastrojeni, Segretario generale aggiunto dell'Unione del Mediterraneo (UpM) e Antonio ParenTerza_edizione_Prime_Med.jpgti, rappresentante della Commissione europea in Italia, accolti da Francesco Ferraiuolo, sindaco di Ponza, hanno rilanciato l’appello dei ponzesi  alla Regione Lazio dello scorso 12 luglio dalla Villa delle Tortore (di proprietà della Regione, nel centro dell’isola) perché ristrutturi il parco e l'intera tenuta, in disuso da circa 15 anni, trasformandola in centro per l’Alta Formazione e Science Diplomacy sulla sostenibilità, a beneficio di donne e giovani dell’area mediterranea.
In occasione dell'evento, il primo programmato nel contesto della III edizione dell’iniziativa annuale Euro-Med interistituzionale ‘Ponza Prima-Med’, premiato dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, con una medaglia, il ministro Luigi Di Maio ha sottolineato che “la stabilizzazione delle regioni mediterranee è una priorità strategica, poiché la sicurezza è un fattore abilitante per lo sviluppo, il rispetto dei diritti umani e il consolidamento di istituzioni democratiche”.
Subito dopo il seminario, la conferenza conclusiva del progetto ‘Ponza Prima Med’ sulle “best practice agro-alimentari” - vincitore del bando per le ‘Call for proposal’ della Fondazione Anna Lindh (Alf) che la Rete italiana per il dialogo Euromediterraneo (Ride) ha organizzato in collaborazione con le due partner colleghe capofila Alf egiziane e palestinesi - ha concluso la serata ponzese moderata da Enrico Molinaro, presidente di ‘Prospettive mediterranee’ e Segretario generale della Ride, affiancato da Greta Spreafico, Assistant Coordinator Alf Italia.

I prossimi eventi previsti nel contesto di ponzaprimamed.com sono programmati a Ventotene (Lt) per il 5 settembre e il 12 ottobre 2021.
Ponza_Prime_Med.jpg


Periodico Italiano Magazine - Direttore responsabile Vittorio Lussana.
Registrata presso il Registro Stampa del Tribunale di Milano, n. 345, il 9.06.2010.
EDITORE: Compact edizioni divisione di Phoenix associazione culturale