Il mensile di informazione e approfondimento che
intende riunire culturalmente il nostro Paese nel pieno rispetto
di tutte le sue tradizioni, vocazioni e ispirazioni ideologiche e politiche.
diretto da Vittorio Lussana
Area Riservata
18 Agosto 2018

Tasse: le scadenze previste per l'anno in corso

di Raffaella Ugolini
Condividi
Tasse: le scadenze previste per l'anno in corso

La dichiarazione precompilata 730/2018 relativa ai redditi del 2017 è già disponibile on line dallo scorso 16 aprile, con modifiche e invio effettuabili tra il 2 maggio e il 23 luglio, mentre il modello ‘Redditi’ dal 10 maggio al 31 ottobre

E’ disponile on line la dichiarazione precompilata 2018, predisposta dall’Agenzia delle Entrate. Già nel corso dei primi giorni si è registrato un 'boom', con oltre 218 mila login. Nei giorni scorsi, la precompilata - modelli 730 e ‘Redditi’ – poteva solamente essere visualizzata e consultata. A partire da oggi, 2 maggio 2018, sarà possibile modificarla e inviarla fino al 23 luglio 2018. Il modello 'Redditi', invece, potrà essere trasmesso dal 10 maggio al 31 ottobre 2018.

Canali di assistenza
È possibile ricevere assistenza e informazioni attraverso: a) il sito internet dedicato; b) i numeri telefonici 848.800.444 (da rete fissa), 06 966.689.07 (da cellulare) e +39 06.966.689.33 (dall’estero), numeri operativi dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 17 e, il sabato, dalle 9 alle 13. Da quest’anno, inoltre, i cittadini troveranno nuovi oneri e nuove spese, come per esempio: quelle sostenute per gli asili nido; i contributi versati alle società di mutuo soccorso; le erogazioni liberali effettuate alle Onlus o alle associazioni di promozione sociale; quelle destinate alle fondazioni e associazioni riconosciute aventi, come scopo statutario, la tutela, la promozione e la valorizzazione dei beni di interesse artistico, storico e paesaggistico; quelle relative alle fondazioni e associazioni aventi per scopo statutario lo svolgimento o la promozione di attività di ricerca scientifica.

Come si accede

Si può accedere alla propria precompilata attraverso uno dei seguenti canali: 1) sistema pubblico per l’identità digitale (Spid); 2) credenziali dei servizi telematici dell’Agenzia (Fisconline); 3) pin rilasciato dall’Inps; 4) credenziali di tipo dispositivo rilasciate dal Sistema informativo di gestione e amministrazione del personale della pubblica (NoiPA); 5) carta nazionale dei servizi.

Cosa si può fare
Il contribuente può eseguire le seguenti operazioni: a) visualizzare la dichiarazione precompilata; b) accettare e inviare il 730 precompilato senza modifiche; c) modificare 730 e Redditi precompilati, inserendo, per esempio, ulteriori spese detraibili o altri redditi; d) inviare la dichiarazione precompilata. È comunque possibile rivolgersi al proprio sostituto di imposta che presta assistenza fiscale, oppure a un Caf o un professionista abilitato, al quale deve essere consegnata un’apposita delega per l’accesso alla precompilata.

I vantaggi
Se il 730 precompilato viene accettato, direttamente o tramite il proprio sostituto senza modifiche, non saranno più sottoposti a controllo i documenti che attestano le spese indicate (e, quindi, non si dovranno più esibire le relative ricevute). Se il 730 precompilato viene presentato, con o senza modifiche, tramite Caf o professionisti abilitati, i controlli su tutti i documenti relative alle spese indicate in dichiarazione saranno effettuati nei confronti dei Caf o dei professionisti. L’Agenzia delle Entrate può effettuare i controlli documentali ordinari sul modello ‘Redditi’ precompilato, presentato con o senza modifiche.

Pagamenti e rimborsi
Se dal 730 precompilato emerge un credito, il contribuente otterrà il rimborso direttamente dal datore di lavoro o dall’ente pensionistico; se emerge un debito, il datore di lavoro o l’ente pensionistico effettuerà la trattenuta. La somma sarà accreditata, o trattenuta, nella busta paga o nella rata di pensione a partire, rispettivamente, da luglio e agosto/settembre 2018.

dichiarazioneprecompilata.jpg


Periodico Italiano Magazine - Direttore responsabile Vittorio Lussana.
Registrata presso il Registro Stampa del Tribunale di Milano, n. 345, il 9.06.2010.
EDITORE: Compact edizioni divisione di Phoenix associazione culturale