Il mensile di informazione e approfondimento che
intende riunire culturalmente il nostro Paese nel pieno rispetto di tutte le sue tradizioni, vocazioni e ispirazioni ideologiche e politiche.
diretto da Vittorio Lussana
Area Riservata
23 Ottobre 2019

Numero 10 Marzo 2015

di Redazione
Condividi
Numero 10 Marzo 2015

Cari amici lettori, ecco il nuovo numero del nostro magazine dedicato allo straordinario universo femminile. Buona lettura.

Vi ricordiamo che abbiamo creato un indirizzo mail (posta@periodicoitalianomagazine.it) al quale potete indirizzare lettere, materiali e suggerimenti. 

STORIA DI COPERTINA
L’oggetto del desiderio

“Boris Becker non brilla per fascino. Si è tentati di dire lo stesso della figlia...”. Questo commento così poco lusinghiero è apparso nelle scorse settimane in una didascalia fotografica di un noto settimanale femminile italiano. Lo ha fatto notare una lettrice che ha scritto indignata alla testata. Ma ciò che più mi ha sconcertata è stata la risposta della redazione: “quando si parla di celebrità capita di fare qualche critica pungente; è una specie di gioco, ma non abbiamo considerato che si trattava di una ragazzina. Siamo assolutamente contrarie alla dittatura dei canoni estetici...”. Una frase che ‘ragionata’ un po’, lascia intendere che se Anna Hermakova Becker avesse una decina di anni in più, il problema non si sarebbe sollevato. Tutto ciò è stato scritto da una donna in  una redazione composta tutta da donne e dimostra con quanta superficialità ci si esprima nel quotidiano. Per anni le femministe hanno lottato contro il concetto, da troglodita maschilista, di donna-oggetto. Ma qui la contrapposizione maschio-femmina è superata da qualcosa di più sottile. Il male, se così lo possiamo definire, non è là fuori. Come citava un noto libro sul femmincidio, “il nemico ha le chiavi di casa”. Solo che qui, la casa, siamo noi, che con i nostri giudizi ci condizioniamo tutti e tutte vicendevolmente.
Dobbiamo essere belli, sani, giovani. Un rimbecillimento di massa che ci acceca e ci porta a desiderare di essere ciò che non siamo. In questo numero, abbiamo deciso di parlare di donne. Mi direte: allora cosa c’entra tutto questo? Ebbene, io penso che la parità di genere sia innanzitutto una questione di rispetto verso il prossimo; comprensione che diventa accettazione e poi inclusione. Ma se non riusciamo ad accettare noi stessi per i nostri difetti, i limiti oggettivi, come possiamo anche solo immaginare di essere ‘aperti’ verso gli altri. Credo che l’oggetto del desiderio di questa società, che amiamo definire moderna, non sia raggiungere degli obiettivi bensì abbattere dei recinti. L’ostacolo non è all’orizzonte, ma molto vicino. E noi siamo il primo gradino nel quale inciampiamo, troppo spesso inconsapevolmente.


LA RIVISTA SFOGLIABILE (clicca e sfoglia)

issuu10_2015.jpg

 

 SCARICA LA RIVISTA SUL TUO COMPUTER freccia3.jpg Download numero 10

 

Se ti è piaciuta la nostra rivista

richiedi la newsletter settimanale

riceverai gratuitamente le nuove pubblicazioni di Periodico italiano magazine


Periodico Italiano Magazine - Direttore responsabile Vittorio Lussana.
Registrata presso il Registro Stampa del Tribunale di Milano, n. 345, il 9.06.2010.
EDITORE: Compact edizioni divisione di Phoenix associazione culturale