Il mensile di informazione e approfondimento che
intende riunire culturalmente il nostro Paese nel pieno rispetto
di tutte le sue tradizioni, vocazioni e ispirazioni ideologiche e politiche.
diretto da Vittorio Lussana
Area Riservata
28 Aprile 2017

Numero 27 aprile 2017

Condividi
Numero 27 aprile 2017

Cari amici lettori, eccoci al nostro appuntamento con la rivista sfogliabile. Come sempre, interviste e news dal mondo della cultura da leggere, commentare e condividere. La nostra copertina è dedicata al miracolo della vita. Buona lettura.

Vi ricordiamo che abbiamo creato un indirizzo mail (posta@periodicoitalianomagazine.it) al quale potete indirizzare lettere, materiali e suggerimenti. 

STORIA DI COPERTINA
L’etica della vita e della morte

Vent’anni fa il mondo ha accolto con stupore la nascita della pecora Dolly, primo mammifero a essere stato clonato con successo da una cellula somatica. Esattamente dieci anni dopo, Piergiorgio Welby chiese al tribunale la propria morte avvalendosi del principio di ‘rifiuto di accanimento terapeutico’. A distanza di un altro decennio, il caso dei genitori di Casal Monferrato, dichiarati troppo anziani per crescere la loro bambina (70 anni lui, 58 lei) passa in secondo grado sentenziando lo stato di adottabilità della piccola. Sono solo alcuni esempi di come tutto ciò che riguarda le tematiche correlate alla nascita e alla morte siano controverse. Casi differenti tra loro, ma che delineano un filo comune: quando porre un limite al libero arbitrio dell’uomo? Quando, come nel caso della ricerca, il fine giustifica i mezzi?
Inutile perdersi nella sperequazione di polemiche al riguardo. In un mondo ‘ideale’ vorremmo avere sempre le risposte giuste. Nel mondo reale, sono in molti a pensare di averle. Ma garantire i diritti di tutti è un atto che sfiora lo scibile ‘divino’. La vita è qualcosa di infinitamente imperfetto, in cui bene e male spesso si affiancano più frequentemente di quanto si oppongano. Ed è in questa imperfezione che quotidianamente l’uomo si dibatte. Forse quelle che noi definiamo scelte giuste, sono quelle che escludono una più alta percentuale di danni collaterali. Ma è solo una percentuale quindi, in un modo o nell’altro, qualcuno che si farà male ci sarà sempre. Ed è questa la differenza fra chi cerca di fare il meglio possibile e chi dice di poter fare i miracoli.


LA RIVISTA SFOGLIABILE (clicca e sfoglia)

issuu27_2017.jpg

 

 SCARICA LA RIVISTA SUL TUO COMPUTER freccia3.jpg Download numero 27

 

Se ti è piaciuta la nostra rivista

richiedi la newsletter settimanale

riceverai gratuitamente le nuove pubblicazioni di Periodico italiano magazine 

Salva

Salva

Salva


Periodico Italiano Magazine - Direttore responsabile Vittorio Lussana.
Registrata presso il Registro Stampa del Tribunale di Milano, n. 345, il 9.06.2010.
EDITORE: Compact edizioni divisione di Phoenix associazione culturale