Il mensile di informazione e approfondimento che
intende riunire culturalmente il nostro Paese nel pieno rispetto di tutte le sue tradizioni, vocazioni e ispirazioni ideologiche e politiche.
diretto da Vittorio Lussana
Area Riservata
19 Novembre 2019

Numero 51 Ottobre-Novembre 2019

Condividi
Numero 51 Ottobre-Novembre 2019

Ecco il nuovo numero di Periodico italiano magazine. Questo mese parliamo di stress idrico e di come l’emergenza acqua sia un problema anche in occidente. Le cause sono molteplici e molto dipende anche dalle nostre cattive abitudini. Buona lettura!

Vi ricordiamo che abbiamo creato un indirizzo mail (posta@periodicoitalianomagazine.it) al quale potete indirizzare lettere, materiali e suggerimenti. 

STORIA DI COPERTINA
Impariamo a chiudere i rubinetti

Secondo gli ultimi dati Istat, pubblicati a marzo in occasione della Giornata mondiale dell’Acqua, l’Italia si colloca al primo posto in Europa per prelievi di acqua potabile, con 428 litri per abitante ogni giorno. Drammatici i dati sulla dispersione (48%) dovuta ad anomalie delle reti idriche, ma anche allo spreco dei cittadini (220 litri al giorno procapite). Come fare ad arginare tanto spreco? Basterebbe far capire che la quantità di acqua erogata da un normale rubinetto va dai 6 ai 12 litri circa al minuto e che in un anno solo da una doccia gocciolante si sprecano oltre 2 mila litri d’acqua.L’acqua sta finendo e il fatto che in alcune parti  d’Italia sia abbondante e di qualità, non significa che possiamo permetterci di sprecarla e di disperderla facilmente, anche per rispetto delle popolazioni che non hanno a disposizione questo bene prezioso. E non ci riferiamo solo ai bambini in Africa, ma anche a quelli di alcune piccole aree del Mezzogiorno che non hanno a disposizione acqua potabile. La situazione di emergenza denunciata a Città del Capo, in Sud Africa, è l’annuncio del ‘Day Zero’ anche per l’Occidente: ovvero, il giorno in cui potrebbe non esserci più acqua. Ma l’esaurirsi delle riserve idriche non è la sola questione in ballo: l’acqua rimanda a temi cruciali dello sviluppo umano, come la salute, la migrazione e i diritti umani. Secondo l’Onu, entro il 2050, la popolazione mondiale sarà cresciuta di circa 2 miliardi di persone e la domanda globale di acqua potrebbe essere superiore del 30% rispetto ad oggi. Grazie ai molti fiumi e laghi importanti sparsi sul suo territorio, potrebbe sembrare che l’Europa non risenta della carenza di acqua o dello stress idrico, ma non è affatto così. In effetti, quest’ultimo è un problema che riguarda milioni di persone in tutto il mondo, tra cui oltre 100 milioni in Europa. Quindi, è arrivato il momento di smettere di pensare che non ci sarà mai un domani. Facciamolo per noi e subito: cominciamo a chiudere i rubinetti.


LA RIVISTA SFOGLIABILE (clicca e sfoglia)

 

issuu51_2019.jpg

 

 SCARICA LA RIVISTA SUL TUO COMPUTER freccia3.jpg Download numero 51

 

Se ti è piaciuta la nostra rivista

richiedi la newsletter settimanale

riceverai gratuitamente le nuove pubblicazioni di Periodico italiano magazine

Abitiamo ciò che conosciamo


Periodico Italiano Magazine - Direttore responsabile Vittorio Lussana.
Registrata presso il Registro Stampa del Tribunale di Milano, n. 345, il 9.06.2010.
EDITORE: Compact edizioni divisione di Phoenix associazione culturale