Il mensile di informazione e approfondimento che
intende riunire culturalmente il nostro Paese nel pieno rispetto di tutte le sue tradizioni, vocazioni e ispirazioni ideologiche e politiche.
diretto da Vittorio Lussana
Area Riservata
4 Dicembre 2020

Cantica21: il concorso per la promozione dell'arte contemporanea in Italia e all'estero

di Maria Elena Gottarelli
Condividi
Cantica21: il concorso per la promozione dell'arte contemporanea in Italia e all'estero

E’ ufficialmente aperto il bando pubblico rivolto agli artisti italiani - anche emergenti - per la valorizzazione delle opere italiane nel mondo: un progetto nato dalla collaborazione tra la Farnesina e il ministero per i Beni e le Attività culturali

“Cantica21 si pone l’obiettivo di sostenere la produzione artistica contemporanea e favorire l’accesso degli artisti italiani ai mercati internazionali”. Così il direttore centrale dei dipartimento per la promozione della Cultura e della lingua italiana presso il Maeci (Ministero per gli Affari Esteri e la Cooperazione Internazionale, ndr) e ministro plenipotenziario, Roberto Vellano, in occasione della presentazione del concorso pubblico ‘Cantica21: Italian contemporary art everywhere’. Il concorso è aperto dallo scorso lunedì 7 settembre fino al 16 ottobre 2020 - ore 13.00 - ed è rivolto a tutti gli artisti italiani, anche emergenti, senza limiti di età. Una sezione a parte è dedicata a Dante Alighieri, della cui morte ricorre, quest’anno, il settimo centenario e al quale è dedicato il titolo del bando.
‘Cantica21’ nasce dallo sforzo congiunto del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (Maeci) e del Ministero dei Beni culturali e del Turismo (Mibact) e si inserisce nel contesto di una serie di iniziative volte a sostenere la produzione artistica italiana nel mondo nel periodo segnato dalla crisi sanitaria. Le categorie di artisti a cui si rivolge sono tre: under 35, over 35 e una sezione particolare per chi voglia cimentarsi nella rappresentazione dell’opera dantesca (quest’ultima, senzaRoberto_Vellano.jpg limiti di età). I progetti vincitori contribuiranno alla creazione di una ‘mostra diffusa’ dell’arte contemporanea italiana all’estero e le opere saranno esposte all’interno di diversi musei del mondo e nelle ambasciate italiane (la consegna al museo destinatario è prevista entro il 30 giugno 2021).
“La crisi sanitaria ha reso necessario un ripensamento delle diverse attività”, spiega il ministro Vellano, “e con questo progetto abbiamo cercato di dare un sostegno concreto al mondo della cultura e dell’arte. Abbiamo scelto lo strumento dei bandi pubblici per far arrivare a più artisti possibile questa opportunità”.
Secondo Margherita Guccione, architetto e direttore generale della Creatività contemporanea del Mibact, tre sono gli aspetti fondamentali del bando ‘Cantica21’: “Il rafforzamento della collaborazione tra il Maeci e il Mibact; rilanciare un criterio di ‘committenza’, al fine di sostenere gli artisti attraverso la produzione di nuove opere; infine, l’incremento di collezioni pubbliche d'arte contemporanea. Un segnale importante”, precisa la Guccione, “perchè non si guarda solo al passato, ma anche alla produzione dei beni culturali del futuro”. L'auspicio è che iniziative simili a ‘Cantica21’ possano ripetersi nel tempo.
Il bando prevede la selezione di 45 artisti, di cui 20 under 35, 20 over 35 e 5 per la sezione dedicata a Dante Alighieri. La prima categoria usufruirà di un premio complessivo pari a 5 mila euro; la seconda 10 mila; la terza 20 mila. Le modalità di partecipazione al concorso sono consultabili sul sito cantica21.it.

Sfera_Pomodoro.jpg

NELLA FOTO QUI SOPRA: LA SFERA DI ARNALDO POMODORO INNANZI A PALAZZO DELLA FARNESINA

AL CENTRO: IL MINISTRO PLENIPOTENZIARIO, ROBERTO VELLANO

IN APERTURA: IL BANNER UFFICIALE DELL'INIZIATIVA


Periodico Italiano Magazine - Direttore responsabile Vittorio Lussana.
Registrata presso il Registro Stampa del Tribunale di Milano, n. 345, il 9.06.2010.
EDITORE: Compact edizioni divisione di Phoenix associazione culturale