Il mensile di informazione e approfondimento che
intende riunire culturalmente il nostro Paese nel pieno rispetto di tutte le sue tradizioni, vocazioni e ispirazioni ideologiche e politiche.
diretto da Vittorio Lussana
Area Riservata
25 Settembre 2020

Lo stadio in un cassetto

di Raffaella Ugolini
Condividi

21 campioni si sono uniti per una causa benefica, consapevoli e spinti da una sfida storica: vincere la propria timidezza e registrare, in audio o in video con i loro smartphone, il brano musicale scritto da Giulia Anania, Marta Venturini e Diego Calvetti

Campioni_a_distanza.jpg

La Warner Chappell Music Italiana e la Apollo Records, con la collaborazione di Stars on Field, la distribuzione di Warner Music Italy e il patrocinio della Lega della serie A, hanno presentato in anteprima, lo scorso 24 maggio, il brano: ‘Lo stadio in un cassetto’, interpretato da un gruppo di 21 campioni del calcio, uniti sotto il nome dei ‘Campioni a distanza’. Alessandro Bastoni; Barbara Bonansea; Federco Bonazzoli; Francesco Caputo; Gaetano Castrovilli; Albeto Cerri; Danilo D’Ambrosio; Matteo Darmian; Stefano Eranio; Samuel Eto’o; Ciro Ferrara; Alessandro Florenzi; Maurizio Ganz; Elena Linari; Alessandro Matri; Leonardo Morosini; Andrea Pirlo; Andrea Ranocchia; Luca Toni; Nicola Ventola: questi i 21 campioni che, per la prima volta, si sono uniti per una causa benefica, consapevoli e spinti da un richiamo umano che va oltre il loro nome, la loro storia e, in più qualche caso, la loro leggenda. Mettendo per un attimo da parte la timidezza e anche il timore di non essere all’altezza, tutti si sono ‘buttati’ in questa sfida storica e hanno registrato audio e video del brano in casa con i propri smartphone, in momenti di vita di un giorno qualunque. Domenica 24 maggio, alle 20.45, orario simbolo del calcio giocato, è stato lanciato il brano, in contemporanea, sui social di tutti i calciatori e calciatrici protagonisti dell’iniziativa, accompagnato dagli hashtag: #weareoneteam, #lostadioinuncassetto, #campioniadistanza, #sempreconvoi. Il video è adesso disponibile su tutte le piattaforme digitali. Gli introiti derivanti dalla diffusione e comLo_stadio_in_un_cassetto.jpgmercializzazione del brano saranno interamente devoluti al fondo: ‘Sempre con voi’ della Protezione Civile, per il sostegno ai familiari dei medici e del personale sanitario che hanno perso la vita nella lotta al Covid-19. La canzone ‘Lo stadio in un cassetto’, scritta da Giulia Anania, Marta Venturini e Diego Calvetti, che insieme ne hanno curato la produzione artistica, è stata la prima scintilla e origine di tutto il progetto. Quando Roberto Razzini, Managing Director di Warner Chappell Music Italiana, ha ricevuto il brano dalle autrici, oltre al valore artistico ne ha subito intuito il valore simbolico e lo ha condiviso con Diego Calvetti, produttore musicale e fondatore, con Niccolò Presta e Alessio De Stefani, della Apollo Records. Si tratta di un brano semplice, immediato, sereno, con un messaggio di grande positività, composto in un momento difficile e buio, in cui ci sono state e ci vengono tuttora negate socialità, evasione e condivisione. Proprio da questo spirito è nata l’idea di farne un’instant song interpretata da grandi calciatori, per fotografare questa inaspettata condizione unendo i due mondi che, per natura, vivono e si nutrono della partecipazione del pubblico, il calcio e la musica. Ciacia Guzzetti con ‘Stars on field’ ha da subito sposato e sostenuto il progetto, coinvolgendo calciatori e calciatrici in attività e grandi ex. La Lega della serie A ha partecipato con entusiasmo all'iniziativa, che rispecchia pienamente i valori di responsabilità sociale promossi attraverso il proprio progetto. #weareoneteam, nato in questo periodo di emergenza per valorizzare l'impegno dei club di serie A in favore della comunità.

Andrea_Pirlo_canta_insieme_ai_bimbi.jpg

NELLA FOTO QUI SOPRA: ANDREA PIRLO CANTA INSIEME AI SUI BIMBI


Periodico Italiano Magazine - Direttore responsabile Vittorio Lussana.
Registrata presso il Registro Stampa del Tribunale di Milano, n. 345, il 9.06.2010.
EDITORE: Compact edizioni divisione di Phoenix associazione culturale