Il mensile di informazione e approfondimento che
intende riunire culturalmente il nostro Paese nel pieno rispetto di tutte le sue tradizioni, vocazioni e ispirazioni ideologiche e politiche.
diretto da Vittorio Lussana
Area Riservata
25 Settembre 2020

Uno sguardo sul mondo in poesia

di Michela Zanarella
Condividi
Uno sguardo sul mondo in poesia

Silvana Lazzarino con la raccolta 'Cosmogonia', edito da Progetto Cultura, ci accompagna in un viaggio senza fine. La poetessa cerca di comunicare il suo pensiero e si affida alla sua sensibilità per scoprire, passo dopo passo, le strade del mondo

Un linguaggio che stimola il lettore a continue riflessioni, in un costante confronto tra presente e passato, tra il nuovo che avanza e ciò che è già stato. È questa la particolarità di 'Cosmogonia' di Silvana Lazzarino, edito da Progetto Cultura. "Il viaggio non finisce mai, solo i viaggiatori finiscono": sono le parole di Josè Saramago, con le quali Roberto Federico, che ha curato la prefazione del libro, ci introduce nella scrittura dell'autrice romana.
Il termine cosmogonia derivante dal greco significa nascita del cosmo, origine dell'universo. Dall'osservazione degli oggetti celesti a noi noti fino a quelli meno conosciuti, il termine sta ad indicare lo studio che porta ad individuare l'età della terra, la genesi e l'evoluzione del sole e delle stelle, il comportamento dell'universo nel suo insieme.
Silvana Lazzarino sente quindi l'esigenza di interrogarsi su ciò che regola gli elementi sulla terra, il suo è un viaggio emozionale tra infinito ed infinito, tra istinto e ragione.
La poetessa cerca di comunicare il suo pensiero e si affida alla sua sensibilità per scoprire passo dopo passo le strade del mondo. Il suo viaggio in versi parte con "il volo, non è casuale che questa poesia coincida con l'apertura della raccolta: "Per volare non servono le ali,/ basta chiudere gli occhi un istante". Esiste una stretta connessione tra la scrittura ed il volo, si possono considerare realtà affini e appartenenti l'una all'altro.
La poesia è un "volo alto tra i sensi" dove i simbolismi diventano un tramite per una dimensione sospesa, che va oltre, "nelle più alte sfere dell'infinito".
Chiarificatrice del titolo dell'opera è la lirica "Cosmogonia" che viene definita in versi così: "creazione di ciò che accade e si esplica/attraverso il passato, il presente, il futuro". Sempre in riferimento ai simboli da notare il richiamo all'albatro, che ci rimanda a Baudelaire. L'uccello oceanico dalle ali lunghe rappresenta il divino, inteso come natura.
Silvana Lazzarino ci descrive anche l'ippogrifo, il "mitico destriero alato", che è l'unione di un cavallo con un grifone, indica la "varietà e complessità" del cosmo.
Il viaggio dell'autrice prosegue nel ricordo,  ci conduce al mare, nel silenzio della montagna, tra "stralci di memoria" e "apparizioni e sparizioni di esseri teogonici".
Il libro si chiude con l'amore, un sentimento che "imprigiona e libera", fatto di contrasti e di leggerezza. 
La poetessa è in ascolto, risveglia percezioni legate a ciò che la circonda, scruta il mondo e lo vive a pieno, capace di rivalutarne ogni singolo elemento. In cammino dentro e fuori se stessa, impara ad amare la natura, la terra, il cielo, come chi apre gli occhi alla vita per la prima volta.


Cosmogonia_Silvana_Lazzarino.jpg
Cosmogonia

di Silvana Lazzarino
Edizioni Progetto Cultura
pagg. 80, 10,00 euro

L'autore
Silvana Lazzarino è nata a Roma nel 1971. Laureata in Lettere e iscritta all’Albo dei Giornalisti, ha collaborato, in qualità di critica cinematografica e critica d’arte, anche con Radio Vaticana, Il Giornale e la rivista di cinema Il Ragazzo Selvaggio; attualmente prosegue questa attività con vari periodici, anche on line, come Romacapitalemagazine.it. Ha partecipato a diversi concorsi letterari ottenendo prestigiosi riconoscimenti e le sue poesie sono presenti in molte raccolte antologiche.


Periodico Italiano Magazine - Direttore responsabile Vittorio Lussana.
Registrata presso il Registro Stampa del Tribunale di Milano, n. 345, il 9.06.2010.
EDITORE: Compact edizioni divisione di Phoenix associazione culturale