Il mensile di informazione e approfondimento che
intende riunire culturalmente il nostro Paese nel pieno rispetto di tutte le sue tradizioni, vocazioni e ispirazioni ideologiche e politiche.
diretto da Vittorio Lussana
Area Riservata
24 Gennaio 2022

Cristina D'Avena vince il disco d'oro per 'Occhi di gatto'

di Iulia Greco
Condividi
Cristina D'Avena vince il disco d'oro per 'Occhi di gatto'

Un riconoscimento meritatissimo per un’artista che ha accompagnato due intere generazioni di adolescenti verso la vita adulta: ragazze e ragazzi che, ancora oggi, la ricordano con un sorriso affettuoso e grandissima nostalgia

A distanza di 36 anni dalla prima pubblicazione in vinile, la sigla ‘Occhi di gatto’, interpretata da Cristina D’Avena, è stata certificata come ‘disco d’oro’ dalla Fimi, nella sezione 'singoli on line per lo streaming e il download digitale', nel corso della settimana n. 52 del 2021. Un meritato traguardo per un brano amatissimo da milioni di follower, conosciuto e tramandato da intere generazioni di bambini e non. La canzone fu scritta, a suo tempo, da Alessandra Valeri Manera e composta da Ninni Carucci, su etichetta Rti Spa. L’artista bolognese ha commentato in questo modo, attraverso i suoi social, il proprio entusiasmo per il riconoscimento ricevuto: “Ragazzi, mi hanno appena comunicato che il brano ‘Occhi di gatto’ è stato certificato come ‘disco d’oro’: sono contentissima che questa sigla sia nel cuore di milioni di italiani. Grazie mille a tutti voi, al maestro Ninni Carucci e alla grande Alessandra Valeri Manera. Vi amoooo”! C’è da dire che il brano risulta ottimamente arrangiato e orecOcchi_2.jpgchiabile ancora oggi. E ascoltando i commenti dei tanti – a cominciare da quelli del nostro direttore - che negli anni ’80 del secolo scorso erano giovanissimi o adolescenti, possiamo pienamente comprendere cosa fu il ‘fenomeno’ Cristina D’Avena in quel decennio, per la sua vocalità limpida e molto estesa. Il suo successo principale rimane certamente ‘La canzone dei puffi’: una serie di cartoni animati che hanno connotato un’epoca. Ma anche gli anni di ‘Kiss me, Licia’ sono stati un momento importante per un’artista, attrice e cantante che, nel proprio settore, ha dimostrato di essere un autentico talento, per non dire una dominatrice. Sono infatti da sottolineare anche i suoi ‘concertoni’ di successo al Palatrussardi di Milano e al FilaForum di Assago (Mi), dove registrò autentici ‘sold out’, con un pubblico rispettivamente di 20 mila e 16 mila persone. Cristina D’Avena ha accompagnato, con la sua voce gentile e aggraziata, intere generazioni di ragazze e ragazzi oggi divenuti adulti, che la ricordano sempre con un sorriso e un poco di nostalgia: debbono proprio esser stati ‘favolosi’ quegli anni ’80. Un vero e proprio salto di qualità nella vita di tantissimi giovani, che allora nutrivano molte più speranze rispetto a quelli di oggi.

Cristina_D_Avena_con_suoi_fans.jpg



Periodico Italiano Magazine - Direttore responsabile Vittorio Lussana.
Registrata presso il Registro Stampa del Tribunale di Milano, n. 345, il 9.06.2010.
EDITORE: Compact edizioni divisione di Phoenix associazione culturale