Il mensile di informazione e approfondimento che
intende riunire culturalmente il nostro Paese nel pieno rispetto di tutte le sue tradizioni, vocazioni e ispirazioni ideologiche e politiche.
diretto da Vittorio Lussana
Area Riservata
12 Luglio 2020

Manuale (d)istruzione

di Vittorio Lussana
Condividi
Manuale (d)istruzione

Mariantonia Capriglione giunge dalla Puglia carica di speranze e di sogni: vuole fare l’attrice e il teatro è la sua vita. S’impegna, allora, in un spasmodico ‘tour de force’ tra accademia d’arte drammatica, diete per regolare la propria conformazione fisica ‘boteriana’ ed esperienze di dura ‘gavetta’ professionale. Alla fine scopre la verità: il sistema soffre di una mentalità maschilista e piccolo borghese; la deriva estetizzante dell’intero mondo dello spettacolo le rinfaccia continuamente di non essere una ‘taglia 42’; la bella presenza rimane il requisito primario anche per ruoli minori da caratterista. La ragazza cerca di ‘sfondare’ con tutti i mezzi, sino a mettersi uno spazzolino da denti in gola per imparare a vomitare. Le crisi di bulimia si insidiano pericolosamente nella testa, insieme alla paura di essere immeritatamente rigettata dal mercato pur possedendo un ricco curriculum di esperienze e un’ormai raggiunta professionalità. La deriva diviene autolesionistica, sino alla consumazione dell’Io più interiore. E lo sguardo si spegne in una rabbia lucida che ormai sconfina nel cinismo. Lo spettacolo ha il merito di rappresentare pienamente un modello di società da rivoluzionare in tutti i settori. A cominciare da quello artistico, ancorato al contrattualismo spicciolo del ‘do ut des’ e a una cultura omologativa che appiattisce ogni merito individuale sino alla totale disintegrazione di ogni valore di dignità personale. Un monologo realmente innovativo nei suoi contenuti. Bravissima la Capriglione.


Periodico Italiano Magazine - Direttore responsabile Vittorio Lussana.
Registrata presso il Registro Stampa del Tribunale di Milano, n. 345, il 9.06.2010.
EDITORE: Compact edizioni divisione di Phoenix associazione culturale