Il mensile di informazione e approfondimento che
intende riunire culturalmente il nostro Paese nel pieno rispetto di tutte le sue tradizioni, vocazioni e ispirazioni ideologiche e politiche.
diretto da Vittorio Lussana
Area Riservata
30 Settembre 2020

Suite

di Vittorio Lussana
Condividi

Sarah Sammartino dedica al pubblico, con impegno e un certo carisma, tre ritratti femminili alla ricerca dell’amore visto come luogo di incanto interiore e spirituale il quale, tuttavia, si scontra con la banalità del codice ‘binario’ del mondo maschile. Le sfumature sono molteplici e ben recitate, soprattutto nel loro dolore e intensità. La sensibilità femminile, alla fine, si ritrova ingiustamente sconfitta dalla superficialità di un universo maschile incapace di comprendere la grande capacità di amare delle donne, anche di quelle più possessive e contraddittorie. Un confronto con l’altro sesso gestito secondo canoni non banali e culturalmente elevati. Alla fine, il quadro complessivo è quello di una condizione femminile che resta incompresa nelle sue complessità più profonde, sempre sul punto di dover cedere di fronte alle bassezze del gallismo sessista degli uomini. Le affinità elettive restano, dunque, sullo sfondo come una mera utopia. Bello.

Spettacolo presentato al Roma Fringe Festival 2013. Diretto e interpretato da Sarah Sammartino. Musica dal vivo, violoncello e flauto di Giorgio Matteoli. Compagnia di Diana


Periodico Italiano Magazine - Direttore responsabile Vittorio Lussana.
Registrata presso il Registro Stampa del Tribunale di Milano, n. 345, il 9.06.2010.
EDITORE: Compact edizioni divisione di Phoenix associazione culturale