Il mensile di informazione e approfondimento che
intende riunire culturalmente il nostro Paese nel pieno rispetto di tutte le sue tradizioni, vocazioni e ispirazioni ideologiche e politiche.
diretto da Vittorio Lussana
Area Riservata
29 Maggio 2022

Il segreto di Pulcinella

di Serena Di Giovanni
Condividi
Il segreto di Pulcinella

È un Pulcinella un po’ pirandelliano quello che l’autore Luigi Passarelli e la regista Marianna Galloni hanno presentato all’edizione 2014 del Roma Fringe Festival. Interpretata da Luigi Salvucci e Gabriele Granito, la rappresentazione, in realtà un monologo prossimo ad una performance  artistica, è tutta centrata sulle confessioni di un Pulcinella privato della sua maschera e della sua consueta verve. Solitamente sfrontato e chiacchierone, la nota maschera napoletana costituisce la personificazione comica dell’abbandono popolaresco a tutti gli istinti, un simbolo universale della napoletanità, di cui incarna l’esuberanza, il virtuosismo mimico e canoro, lo spirito ironico, canagliesco e generoso, la filosofia pratica e disincantata. In questo caso, tuttavia, abbiamo di fronte un personaggio malinconico e introspettivo. Il Pulcinella di Passarelli  “non sa cantare e non sa suonare” e invita a riflettere sull’idea, classica e pirandelliana, di “maschera” quale rappresentazione del genere umano, e, più in generale, sulla reale identità dell’individuo. Lo spettacolo appare, pertanto, eccessivamente concettuoso, seppure ricco di significati, forse troppi e, a volte, inaccessibili. 

Di Luigi Passarelli. Regia di Marianna Galloni. Con: Luigi Salvucci, Gabriele Granito


Periodico Italiano Magazine - Direttore responsabile Vittorio Lussana.
Registrata presso il Registro Stampa del Tribunale di Milano, n. 345, il 9.06.2010.
EDITORE: Compact edizioni divisione di Phoenix associazione culturale