Il mensile di informazione e approfondimento che
intende riunire culturalmente il nostro Paese nel pieno rispetto di tutte le sue tradizioni, vocazioni e ispirazioni ideologiche e politiche.
diretto da Vittorio Lussana
Area Riservata
28 Ottobre 2020

Lavoro e famiglia

di Vittorio Lussana
Condividi
Lavoro e famiglia

Un testo assai intenso e in pieno ‘spirito Fringe’ di Emiliano Loria, ben interpretato dalla compagnia ‘Sinestesia teatro’, pone al centro della scena la stessa famiglia in due contesti differenti: nel primo, quello lavorativo, le perversioni sessuali e le fisime narcisistiche del padre conducono il figlio, dipendente dell’azienda di famiglia, a suicidarsi; nel secondo, quello domestico, la prospettiva viene inquadrata per mezzo di una situazione diametralmente opposta, in cui la reazione di una madre ormai ridotta al cinismo più anaffettivo nei riguardi di un marito rimasto bambino la conduce a mettere in atto un omicidio con la passiva complicità dei figli. La ‘pièce’ dunque evidenzia, con coraggio ed estrema lucidità, quella degradazione antropologica che sta caratterizzando e ha ormai caratterizzato questi ultimi decenni di profondissima crisi della nostra società. Maschilismo, sessimo e incapacità di amare stanno infatti ‘appiattendo’ una realtà ormai priva di ogni valore altruistico e collettivo, sino a giustificare l’ingiustificabile. Un’eccellente riflessione a ‘due facce’ di Emiliano Loria, che merita a pieno titolo di essere valorizzata. Ottimo.

Gruppo Lo Torchio – Sinestesia Teatro
Regia di Emiliano Loria e Sandra Albanese
Testo di Emiliano Loria (vincitore del concorso Oltreparola 2011 Ctas Cantine Teatrali)
Con: Giancarlo Porcari, Lucia Ciardo, Claudia Campagnola, Dario Villeggia


Periodico Italiano Magazine - Direttore responsabile Vittorio Lussana.
Registrata presso il Registro Stampa del Tribunale di Milano, n. 345, il 9.06.2010.
EDITORE: Compact edizioni divisione di Phoenix associazione culturale