Il mensile di informazione e approfondimento che
intende riunire culturalmente il nostro Paese nel pieno rispetto di tutte le sue tradizioni, vocazioni e ispirazioni ideologiche e politiche.
diretto da Vittorio Lussana
Area Riservata
28 Ottobre 2020

www.testamento.eacapo

di Vittorio Lussana
Condividi
www.testamento.eacapo

Luca Trezza si muove solitario sul palco, facendoci sorridere per la surrealtà della nostra vita sociale. L’approccio è drammatico, ma la surrealtà è pienamente presente in quanto realtà oggettiva. E’ vero: il modo in cui l’attore ci presenta il suo dialogo in ‘chat’ per riuscire a rimorchiare una ragazza e ottenere un appuntamento, è a dir poco originale, se non brillante. Ma è anche l’unico momento ‘leggero’ all’interno di un ‘delirio’ decisamente drammatico, in cui Trezza, che di questo testo è anche autore, urla con dolorosa consapevolezza il degrado e il disagio psicologico e sociale dei nostri giorni. E con piena ragione. L’irrazionale sfocia nel razionale, trasformandosi in un’analisi ‘fredda’ delle tante, troppe, incongruenze e contraddizioni, all’interno di una società che puoi solo rovesciare per rimetterla in piedi e darle, finalmente, un senso: per riuscire a trovare quel ‘filo rosso’ di collegamento logico tra ‘significante’ e ‘significato’.Un collegamento che, alla fine, proprio non esiste. Uno spettacolo di non semplice lettura, ma pienamente motivato.

www.testamento.eacapo
Palco C - 21 giugno h. 20,30 - 22 giugno h. 22,00 - 25 giugno h. 23,30

Un testamento per trapanarsi l’anima con suggestione e ironia. Un mettere un punto e ripartire. Morire e rinascere in 60 minuti. Il tutto con molta ‘emoticon’.
Dialoghi da chat e lettura lirica. Per costruire la trama, l’intreccio, il viaggio.  Un uomo ha un appuntamento con una ‘X’, un appuntamento da chat, sopra un ponte. Mentre attende, ecco l’infanzia: i mamma-papà, i nonsense, le canzoni, i gatti e le falene sui lampioni. Un delirare. Come un urlo, una lamentazione. Un ‘faccia libro’ di questo tempo.
 
Scritto diretto e interpretato da Luca Trezza
Compagnia Formiche di vetro- Teatro
GENERE: dramma surreale


Periodico Italiano Magazine - Direttore responsabile Vittorio Lussana.
Registrata presso il Registro Stampa del Tribunale di Milano, n. 345, il 9.06.2010.
EDITORE: Compact edizioni divisione di Phoenix associazione culturale