Il mensile di informazione e approfondimento che
intende riunire culturalmente il nostro Paese nel pieno rispetto di tutte le sue tradizioni, vocazioni e ispirazioni ideologiche e politiche.
diretto da Vittorio Lussana
Area Riservata
5 Dicembre 2019

Vaghe donne. L'amore ai tempi della peste

di Gaetano Massimo Macrì – gmacri@periodicoitalianomagazine.it Twitter @gaetanomassimom
Condividi
Vaghe donne. L'amore ai tempi della peste

Un “Decameron” in salsa rosa. Così viene presentata questa commedia, che all'ultimo Festival di Teatro Medievale e Rinascimentale di Anagni ha riscosso un buon successo di pubblico, trovando anche il favore della critica. L'attrice e cantante Maria Antonia Fama è una brava mattatrice sul palco. Recita e canta, cambiando abiti e personaggi, in un continuo susseguirsi di “giornate” e “novelle”, proprio come nell’opera boccaccesca. Il personaggio maschile è silente, quasi messo all’angolo. Questo probabilmente per sottolineare che le storie, declamate in un volgare italiano comunque ben comprensibile, si tingono un po' più di rosa. In “Vaghe donne” si ‘vaga’ per l'universo femminile, attraverso un immaginario erotico-amoroso ripreso dal 1300 e modernizzato, se si vuole, in stile ‘girl power’. Le “vaghe donne”, comunque, per chi non lo sapesse, erano il pubblico di lettori a cui il libro di Boccaccio, come si legge nel proemio, era dedicato. Donne ‘chiuse’ in casa, infelici, abbandonate alle loro pene d'amore. E l'amore, insieme all’eros, è appunto il protagonista. A corollario, ci sono  amanti, suore bramose, pensieri peccaminosi. Sarà pure un lavoro ‘in chiave rosa’, ma certi appetiti sessuali sembrano sempre gli stessi, per uomini e donne. Una commedia che diverte, con buon ritmo.


vaghe_donne1.jpg 

Vaghe donne. L’amore ai tempi della peste
Palco B - 31 maggio h. 22,00 - 3 giugno h. 23,30 - 5 giugno h. 20,30

Una rilettura all’insegna della sfera femminile del Decameron di Boccaccio, che ha ottenuto un ottimo riscontro di critica e pubblico durante l’ultimo Festival di Teatro Medievale e Rinascimentale di Anagni.

Regia: Velia Viti
Interpreti: Maria Antonia Fama, Maurizio Minnucci
Musiche: Maurizio Minnucci
Compagnia Manaus Opera
GENERE: commedia


Periodico Italiano Magazine - Direttore responsabile Vittorio Lussana.
Registrata presso il Registro Stampa del Tribunale di Milano, n. 345, il 9.06.2010.
EDITORE: Compact edizioni divisione di Phoenix associazione culturale