Il mensile di informazione e approfondimento che
intende riunire culturalmente il nostro Paese nel pieno rispetto di tutte le sue tradizioni, vocazioni e ispirazioni ideologiche e politiche.
diretto da Vittorio Lussana
Area Riservata
20 Gennaio 2021

Le notti bianche

di Michele Di Muro - mdimuro@periodicoitalianomagazine.it
Condividi
Le notti bianche

Trasposizione con adattamento dell’omonimo romanzo giovanile di Fëdor Dostoevskij, proposto dalla compagnia romana ARTre produzioni, con la regia di Gabriele Granito. Il testo originale presenta in forma di racconto in prima persona la storia dell’incontro avvenuto tra un giovane sognatore 'pietroburghese', timido e impacciato, con la diciassettenne Nasten’ka, angustiata per la prolungata assenza del lontano innamorato e a causa del repressivo e maniacale controllo operato dalla nonna. A fare da sfondo alla vicenda, la città russa in tempo di vacanze estive, descritta con minuzia di particolari. Il tutto si svolge nel breve lasso di tempo scandito da quattro distinte nottate. Romanzo e trasposizione si concentrano sulla diversa natura dei due personaggi, connotati sia dal punto di vista fisico, sia caratteriale. Nel corso dei prolungati incontri, i due si aprono e raccontano ognuno le proprie disavventure. Rispetto all’opera di Dostoevskij, la messa in scena presentata al Roma Fringe Festival 2017 introduce la figura di un giullare mascherato, che funge da narratore e scandisce la sequenza della trasposizione: un esperimento che denota il desiderio di misurarsi con un testo importante in maniera innovativa. Buona l’attenzione ai costumi, così come la restituzione dell’atmosfera che permea il romanzo e la caratterizzazione psicologica dei personaggi. Accademica, l’interpretazione degli attori. Una maggior attenzione dal punto di vista registico avrebbe potuto infondere un maggior ritmo alla messa in scena, che invece non riesce pienamente nel tentativo di coinvolgere emotivamente lo spettatore. L’immersione nel racconto è solo parziale. Migliorabile.

Le notti bianche
ARTre Produzioni (Roma)
di: Gabriele Granito

Tratto dal celebre romanzo di Fëdor Dostoevskij, lo spettacolo racconta le quattro notti di due giovani pietroburghesi incontratisi, per caso, in una magica notte assolata dell’estate russa.

Notti_bianche.jpg


Periodico Italiano Magazine - Direttore responsabile Vittorio Lussana.
Registrata presso il Registro Stampa del Tribunale di Milano, n. 345, il 9.06.2010.
EDITORE: Compact edizioni divisione di Phoenix associazione culturale