Il mensile di informazione e approfondimento che
intende riunire culturalmente il nostro Paese nel pieno rispetto di tutte le sue tradizioni, vocazioni e ispirazioni ideologiche e politiche.
diretto da Vittorio Lussana
Area Riservata
24 Febbraio 2024

L'arte come fonte di immagini al museo Maxxi

di Valentina Ughetto
Condividi
L'arte come fonte di immagini al museo Maxxi

Dal primo al 6 marzo 2022, la rassegna fotografica ‘Nuns healing hearts’ di Lisa Kristine contro la tratta delle persone, inaugurata da una tavola rotonda moderata da Claudia Conte, che ha saputo toccare il cuore dei romani

Claudia Conte, imprenditrice culturale con il focus rivolto verso la responsabilità sociale, ha presentato nei giorni scorsi la mostra fotografica ‘Nuns healing hearts’ di Lisa Kristine, contro la tratta delle persone. Questa nuova e pregevolissima iniziativa ha visto Claudia Conte in collaborazione con il ‘Global Solidarity Fund’ a favore dell’Unione internazionale delle Superiori Generali (Uisg) e della rete umanitaria internazionale ‘Talitha Kum’. La sensibilità della nostra giovane imprenditrice di far conoscere anche ai romani cosa sia realmente la tratta delle persone, aveva già toccato il cuore anche di Papa Francesco, che ha ospitato per primo la rassegna in Vaticano. In seguito, l'esposizione è stata replicata anche presso il Palazzo di vetro delle Nazioni Unite di New York: tutti eventi pensati e realizzati dalla Conte. Quest’ultimo appuntamento nella ‘città eterna’ ha dunque rappresentato il debutto di fronte agli italiani di ‘Nuns healing hearts’, rassegna tenutasi dal al 6 marzo scorso presso la Sala ‘Graziella Lonardi Buontempo’ del Museo Maxxi. La splendida Claudia Conte, oltre a ideare l’evento, ha anche moderato la tavola rotonda alla quale hanno preso paClaudia_in_pantaloni.jpgrte: Giovanna Melandri, presidente della Fondazione Maxxi; suor Gabriella Bottani, coordinatrice internazionale di Talitha Kum; Elena Bonetti, ministra per le Pari Opportunità; Paolo Ruffini, prefetto del Dicastero per la comunicazione della Curia romana; Fabio Baggio, sottosegretario sezione Migranti e Rifugiati (Dssui); Laurence Hart, direttore Ufficio Iom (Organizzazione internazionale per le migrazioni, ndr) del Mediterraneo; Massimo Bray, direttore generale della Treccani; M. Franca Zonta, dell’esecutivo Uisg. Fino al 6 marzo scorso, abbiamo potuto ammirare gli scatti della fotografa umanitaria Lisa Kristine, nati da un dialogo profondo tra l’artista, le suore di Talitha Kum e le oltre 3 mila vittime della tratta. Solo nel 2020, la rete di Talitha Kum si è presa cura di oltre 15 mila sopravvissuti e circa 170 mila persone che hanno beneficiato di attività di prevenzione e formazione contro la tratta, trovando il supporto di 50 reti in oltre 90 Paesi di tutto il globo. Questo evento così intenso è stato fortemente sostenuto dal mondo delle istituzioni e il progetto è patrocinato da numerose istituzioni: dal ministero della Cultura; dell'Ambasciata presso la Santa Sede degli Stati Uniti, quelle del Regno Unito, dell’Australia, del Canada, dell’Irlanda e dei Paesi Bassi; dalla Fondazione pontificia Gravissimum Educationis; dalla Galileo Foundation; dallo Iom (Organizzazione internazionale per le migrazioni); dall'Unicri (Istituto internazionale delle Nazioni Unite per la ricerca sul cirmine e la giustizia, ndr); dall’assessorato alla Cultura di Roma Capitale; da Rai per il Sociale; dalla Fondazione Treccani Cultura; dal Festival della Missione. Hanno contribuito all’organizzazione della mostra: ‘20Ventuno’; Angela Prudenzi; Lovati e Associati; Fabbro spa; Assicurazioni Generali - Agenzia C.so Trieste; il ‘Podere La Pace’. Una mostra che ha raccontato la solidarietà e la vita, esplorando ogni aspetto che conduce a riflettere sulla condizione umana. Un lavoro che acquista ancor più peso e valore in un momento di rinascita post-Covid 19 e la guerra esplosa in Europa orientale. Collegare luoghi e persone per un futuro responsabile attraverso iniziative culturali come questa, ci portano a ricordare che il futuro è la nostra Storia.

Francesco_e_Lisa.jpg

NELLA FOTO QUI SOPRA: PAPA FRANCESCO E LA FOTOGRAFA UMANITARIA, LISA KRISTINE

AL CENTRO: CLAUDIA CONTE

IN APERTURA: FOTO DI GRUPPO DELL'INAUGURAZIONE PRESSO IL MUSEO MAXXI DI ROMA


Periodico Italiano Magazine - Direttore responsabile Vittorio Lussana.
Registrata presso il Registro Stampa del Tribunale di Milano, n. 345, il 9.06.2010.
EDITORE: Compact edizioni divisione di Phoenix associazione culturale