Il mensile di informazione e approfondimento che
intende riunire culturalmente il nostro Paese nel pieno rispetto
di tutte le sue tradizioni, vocazioni e ispirazioni ideologiche e politiche.
diretto da Vittorio Lussana
Area Riservata
19 Gennaio 2019

Gennaio al Fringe: e passa la paura (dell'inverno...)

di Michela Zanarella - mzanarella@periodicoitalianomagazine.it
Condividi
Gennaio al Fringe: e passa la paura (dell'inverno...)

Al via la VII edizione del contest teatrale più originale d’Italia con la media partnership di ‘Periodico italiano magazine’: un connubio ormai forgiato dal tempo, in omaggio a un’idea che realizza, nel campo del teatro indipendente, la medesima filosofia della nostra testata

Dopo essersi affermato come festival teatrale estivo della capitale, il Roma Fringe Festival torna dal 7 al 27 gennaio 2019 - ospitato negli spazi del Mattatoio ‘La Pelanda’ - in un'inedita versione invernale, che vedrà confermata la ‘mission’ e la storica formula che l’aveva fatto apprezzare a un vasto pubblico. Ad andare in scena saranno, per la prima volta, 36 spettacoli mai presentati al pubblico romano e, per la maggior parte, prime nazionali assolute, selezionate dalla commissione artistica guidata da Fabio Galadini. 36 spettacoli provenienti da Italia, Inghilterra e Israele, tra commedia dell’arte e tradizione italiana, comicità, noir, drammi, teatro civile e commedie, per raccontare un Paese e una società dalle tante e complesse sfaccettature, offrendone uno spaccato non solo teatrale ma anche sociale, politico e storico. Dopo San Lorenzo, a ospitare la VII edizione e prima versione invernale del Roma Fringe Festival sarà uno dei quartieri nevralgici della città, Testaccio, negli spazi dell’ex Mattatoio ‘La Pelanda’: un luogo funzionale alle diverse drammaturgie, che si presta con duttilità e agevolezza agli spettacCommedia_dell_arte.jpgoli in concorso, i quali intendono offrire al pubblico idee e spunti originali, intelligenti e indipendenti. Pur confermando la sua 'mission' di ‘lente di ingrandimento’ della scena contemporanea italiana e non solo, questa manifestazione presenterà al grande pubblico, critici e addetti ai lavori una ‘vetrina’ di teatro indipendente unica nel suo genere, con 6 spettacoli differenti a sera alternati su 2 palchi. La settima edizione del Roma Fringe Festival, insomma, ha deciso di rinnovarsi proponendo solo ed esclusivamente spettacoli mai andati in scena nella 'città eterna', con una tassativa parola d'ordine: indipendenza. "Indipendente è una parola-chiave di questa edizione", ha spiegato infatti il nuovo direttore artistico, Fabio Galadini, “perché da questo concetto abbiamo creato, grazie all’adesione di 14 teatri in tutta Italia, a partire dal prestigioso ‘Vascello’ di Roma, un circuito che abbiamo chiamato ‘Zona Indipendente’: una rete di 14 teatri che ospiteranno, nella stagione 2019/2020, lo spettacolo vincitore del Roma Fringe Festival 2019. Questo, insieme alla possibilità di partecipare a uno dei Fringe mondiali, è un premio, che al di là di riconoscimenti o titoli, rappresenta in concreto una seria opportunità per l’artista o la compagnia vincitrice di far conoscere il proprio lavoro".
Tra le tante novità c'è anche la giuria, composta da Manuela Kustermann, Flavia Mastrella, Antonio Rezza, Ulderico Pesce, Valentino Orfeo, Ferruccio Marotti, Giorgio de Finis e Pasquale Pesce. Oltre agli spettacoli, il Roma Fringe Festival 2019 conferma la sua visione inclusiva e, in collaborazione con ‘Il Seme Bianco – Controluna/ Castelvecchi editore’, presenterà anche una vetrina sulla nuova editoria, con una serie di presentazioni di libri e ospiti d’eccezione, come Luca Zingaretti e molti altri. Il Roma Fringe Festival si svolgerà presso il Mattatoio ‘La Pelanda’ di Roma dal 7 al 27 gennaio, mentre la finale è prevista per il 28 gennaio 2019 al Teatro Vascello. 

Roma_Fringe_Festival_2019.jpg

Salva


Periodico Italiano Magazine - Direttore responsabile Vittorio Lussana.
Registrata presso il Registro Stampa del Tribunale di Milano, n. 345, il 9.06.2010.
EDITORE: Compact edizioni divisione di Phoenix associazione culturale