Il mensile di informazione e approfondimento che
intende riunire culturalmente il nostro Paese nel pieno rispetto di tutte le sue tradizioni, vocazioni e ispirazioni ideologiche e politiche.
diretto da Vittorio Lussana
Area Riservata
28 Ottobre 2021

Addio mappe stradali, arrivano le Sneakairs

di Michele Di Muro
Condividi
Addio mappe stradali, arrivano le Sneakairs

La compagnia aerea easyJet ha messo a punto un prototipo di scarpe 'intelligenti' che, una volta collegate allo smartphone, sono in grado di indicare il giusto percorso da seguire tramite un sistema di vibrazioni indotte da un clone di Arduino

L’idea è quella di liberare il turista dall’assillo di dover trovare la strada in una città che non conosce, arrivando così a godere a pieno del paesaggio circostante senza dover guardare una cartina, o avendo gli occhi puntati sullo schermo di un telefono.
Presentate e testate dagli utenti in occasione dell’evento 'Barcelona street project', le 'Sneakairs' riprendono i colori della compagnia low cost e sono quindi arancioni con lacci e stringhe bianche e ricordano nello stile le storiche 'Adidas Los Angeles', o le 'New Balance'.
All’interno di ciascuna suola presentano un dispositivo vibrante in grado di guidare chi le indossa sul percorso da seguire.  Il congegno è a sua volta costituito da due componenti: un clone di Arduino miniaturizzato (utilizzando cioè lo schema dell’italianissima scheda elettronica con cui si possono realizzare piccoli dispositivi e che, essendo un hardware libero, può essere quindi legalmente replicato) e un modulo 'Bluetooth' a bassa energia, necessario al 'dialogo' col telefonino. Il tutto è posto poi all’interno di un involucro in plastica che, modellato utilizzando la tecnologia della stampa 3D, aiuta a massimizzare l’area di contatto e a distribuire la vibrazione attraverso la scarpa.
Connesse così allo smartphone, le Sneakairs ne ricevono il segnale Gps e sfruttano l’app di navigazione sviluppata ad hoc, al momento disponibile solamente per iPhone. La vibrazione sarà di tre tipi: sul singolo piede indica la direzione da prendere, se trasmessa due volte ad entrambe le estremità segnala che si è imboccata la strada errata e infine la triplice scossa indica l’arrivo a destinazione. Al momento, l’iniziativa è ferma alla fase prototipale e le scarpe hanno un’autonomia di sole tre ore. Il prossimo passo dovrebbe portare alla realizzazione della soletta universale che può essere portata con qualsivoglia calzatura e venduta direttamente a bordo. E qualora il telefonino dovesse esaurire la carica? Non disperiamo, ovunque ci si trovi non è difficile trovare esseri pensanti in tutto e per tutto simili a noi e dotati del dono della parola: forse loro potranno darci una mano. Il 'Barcelona street project' è, in ordine cronologico, l’ultima di una serie di iniziative promosse in casa easyJet nell’ambito della ricerca. Ne sono un esempio le divise, anche queste intelligenti, del personale di volo e degli addetti aeroportuali; realizzate secondo i principi della 'tecnologia indossabile'. Sono dotate di Led, microfoni e fotocamere. Gli sforzi maggiori tuttavia sono stati per lo più concentrati sulla questione ambientale e si concretizzeranno, promette la compagnia inglese, col la costruzione del primo aereo ibrido a emissione zero.


Periodico Italiano Magazine - Direttore responsabile Vittorio Lussana.
Registrata presso il Registro Stampa del Tribunale di Milano, n. 345, il 9.06.2010.
EDITORE: Compact edizioni divisione di Phoenix associazione culturale