Il mensile di informazione e approfondimento che
intende riunire culturalmente il nostro Paese nel pieno rispetto di tutte le sue tradizioni, vocazioni e ispirazioni ideologiche e politiche.
diretto da Vittorio Lussana
Area Riservata
29 Gennaio 2020

Mara Venier: il volto solare della domenica

di Dario Cecconi
Condividi
Mara Venier: il volto solare della domenica

A partire da metà settembre la vedremo di nuovo al timone della longeva e popolare trasmissione del pomeriggio festivo di Raiuno, ‘Domenica In’: il programma a cui si sente legata visceralmente, perché le ha dato l’amore del pubblico e la possibilità di esprimersi a tutto tondo, come donna e come artista

Sul suo profilo Instagram ha pubblicato lo spot di lancio della trasmissione, di cui va fiera. Intanto, continua a ricevere, in giro per l’Italia, i riconoscimenti che merita. L’ultimo, in ordine di tempo, lo ha ottenuto a Ischia: per lei, una sorta di seconda patria adottiva, che le ha consegnato le ‘chiavi’ dell’isola e che desidera renderla, al più presto, cittadina onoraria. Il ritorno sugli schermi della Rai avviene a quattro anni di distanza dal congedo che viale Mazzini le aveva imposto. In questi anni, però, l’effervescente Mara Venier non si è data per vinta: ha optato per nuovi ruoli televisivi come quello di opinionista a ‘L’isola dei famosi’, o di giudice popolare a ‘Tu si que vales’. Impegni che le hanno permesso di mantenere vivo il contatto con il pubblico televisivo e di accrescere la sua popolarità, in particolare tra i telespettatori più giovani. Per tornare allo storico programma della doMara_Venier_03.jpgmenica pomeriggio, la Venier ha rinunciato a una bellissima offerta di ‘Discovery’: un progetto giovane e ambizioso, che sarebbe partito decisamente a breve. Ma si sa: il primo amore non si scorda mai.

Una nuova ‘Domenica in’
Tornare alla trasmissione domenicale di Raiuno significherà misurarsi, in termini di ascolti, con la ‘Domenica Live’ di Canale 5, condotta con successo, ormai da anni, da Barbara D’Urso. Per questo, Mara Venier, che oltre a essere conduttrice sarà anche autrice del suo programma, vorrebbe riuscire a coniugare momenti di leggerezza ad altri di riflessione. Le piacerebbe dedicare spazio all’intrattenimento e ai giochi, così come a interviste sia a personaggi noti, sia a coloro che hanno una storia coinvolgente da raccontare. Un modo per tenere ancorato ‘all’oggi’ un pubblico il più possibile eterogeneo, fedele alla tradizione, ma anche desideroso di novità e di modernità. Si dice anche che Mara voglia ricreare la famosa ’Arena’ di Massimo Giletti, declinata al femminile e composta da politici, personaggi, critici televisivi, ‘influencer’. Per animarne il dibattito starebbe pensando di coinvolgere la ‘temibile’ Selvaggia Lucarelli. Forse, in occasione della prima puntata, riuscirà a coinvolgere l’icona per eccellenza della televisione italiana: la grande Raffaella Carrà.

Gli esordi e il grande successo in tv
Il regista Nanni Loy fu il talent scout che scoprì la verve e la simpatia di Mara Venier, lanciandola in televisione alla fine degli anni ’80 con alcune ‘candid camera’. Da lì, Mara cominciò a muovere i primi passi da conduttrice con il ‘Cantagiro’, accanto a un giovanissimo e semisconosciuto Fiorello, ‘Una rotonda sul mare’ e ‘Ora di punta’. Successivamente, il passaggio a ‘Odeon Tv’, dove condusse ‘L’ospite in pasta’, un talk show di 20 puntate nel quale si raccontavano debolezze e virtù di un intervistato. La ‘ricetta’ per ottenere rivelazioni dagli ospiti ‘vip’ era quella di farli parlare del loro amore per la cucina mediterranea, con aneddoti legati alla pasta. Nel 1993, l'allora direttore di Raiuno, Carlo Fuscagni, la scelse per affiancare il giornalista Luca Giurato nell'edizione 1993-1994 di ‘Domenica in’. Il successo personale ottenuto le permise di diventare, nella stagione successiva, la conduttrice di punta della trasmissione. I grandi ascolti e il gradimento del pubblico la portarono a presentare e firmare come autrice il contenitore domenicale per tre stagioni consecutive. Nel periodo della conduzione domenicale fu chiamata anche da Pippo Baudo per condurre il ‘Dopofestival di Sanremo’ (1994)‘Luna Park’, (dal 1994 al 1997). Dopo un passaggio abbastanza breve sulle reti Mediaset e un ‘fermo professionale’, avvenuto a causa del litigio in diretta tv del 2006 tra Adriano Pappalardo e Antonio Zequila, è ritornata in Rai nel 2010 per condurre ‘La vita in diretta’, prima al fianco di Lamberto Sposini e poi di Marco Liorni. Dal 2015 ha partecipato, in qualità di opinionista e di giudice popolare, alle trasmissioni ‘L’isola dei famosi’ e ‘Tu si que vales’, entrambe targate Mediaset.

Mara_Venier.jpg

Salva


Periodico Italiano Magazine - Direttore responsabile Vittorio Lussana.
Registrata presso il Registro Stampa del Tribunale di Milano, n. 345, il 9.06.2010.
EDITORE: Compact edizioni divisione di Phoenix associazione culturale