Il mensile di informazione e approfondimento che
intende riunire culturalmente il nostro Paese nel pieno rispetto di tutte le sue tradizioni, vocazioni e ispirazioni ideologiche e politiche.
diretto da Vittorio Lussana
Area Riservata
17 Giugno 2024

Quando la vacanza è esclusiva

di Michela Diamanti
Condividi
Quando la vacanza è esclusiva

Ville, casali e dimore di pregio offrono sempre più spesso un format alternativo all’offerta alberghiera, perché privacy e spazi diventano scelte prioritarie

Se state pensando a come trascorrere il prossimo Capodanno, ma non avete voglia di imbarcarvi in lunghi viaggi per raggiungere posti esotici, una delle tendenze che si sta affermando è l’affitto di residenze di lusso. Complice il calendario (quest’anno il 1° gennaio cadrà di domenica, ndr), con pochi giorni di ferie si può programmare un periodo di relax allungandosi sino al 'ponte' dell’Epifania. E la tendenza sempre più in voga è di approfittare della disponibilità di ville e casali, dove poter soggiornare coccolandosi con servizi di alto livello. Il fenomeno è cresciuto durante gli ultimi anni a causa delle ‘ondate’ pandemiche, che hanno spinto a ricercare soggiorni sicuri, anche per grandi comitive. E a parte i più facoltosi, che non hanno bisogno di una compagnia numerosa per fronteggiare le spese di affitto di una dimora di pregio, l’aggregazione è diventata per molti un mezzo non solo per stare insieme, ritrovando quel senso di convivialità scalfito dall’emergenza sanitaria, ma anche per ‘abbordare’ più facilmente i costi di affitto, non proprio trascurabili, di una location esclusiva.
Dai gruppi di amici, alle famiglie numerose fino ai gruppi di famiglie, sono in molti quelli che, negli ultimi anni, hanno scelto soggiorni in strutture caratterizzate da alti standard qualitativi, con la disponibilità di campi da tennis, aree benessere, piscine, ampi saloni e sale da biliardo. Tutto messo a disposizione esclusiva del gruppo di ospiti che possono, con tali confort, godere di alcuni giorni di relax nella massima sicurezza e privacy. Molti hanno scoperto le dimore di lusso, mentre erano chiusi in casa durante il lockdown e pensavano alla prima vacanza da fare alla fine delle restrizioni. E così, tanti turisti stranieri, ma anche molti italiani, hanno dato impulso a questa nuova soluzione turistica. Anzi, in base alle rilevazioni di settore, sono proprio gli italiani i principali utenti che scelgono questo genere di vacanza: il 38% sono residenti al nord, il 50% al centro e il 12% al sud. Solo durante il recente 'ponte' di Ognissanti, si sono spostati oltre 10 milioni di connazionali, facendo così prevedere che saranno molto più numerosi coloro che lasceranno le proprie abitazioni a cavallo delle festivitàPoggerello.jpg natalizie per un periodo di ferie. E nel mercato degli affitti di dimore di lusso, per il periodo tra Santo Stefano e Capodanno, almeno l’80% delle prenotazioni proviene proprio dall’Italia. Le principali mete sono la Toscana, l’Umbria e la Liguria. Ma in generale, la disponibilità di strutture spazia lungo tutta la penisola, capace di offrire la migliore soluzione anche a seconda della stagione, tra località montane, sulla costa, nell’entroterra o presso città d’arte, dove poter ammirare le bellezze artistiche, naturali o dell’enogastronomia per cui il nostro Paese è famoso in tutto il mondo. Si calcola che l’affitto di una dimora di pregio per il periodo delle festività natalizie oscilli intorno ai 3 mila 400 euro in totale (ma la spesa può essere anche più alta: il costo medio nazionale per l’affitto di una location di lusso è di circa 4 mila 173 euro a settimana ). Si tratta, però, di costi che diventano accessibili perché suddivisi tra più ospiti: con una spesa di alcune centinaia di euro a persona (a seconda dei posti letto disponibili) si può soggiornare alcuni giorni in luoghi da sogno. Magari con l’assistenza di un servizio di ‘concierge’ attivo 7 giorni su 7, in grado di accompagnare i turisti dal momento della prenotazione sino al ‘check out’.
Per Giammarco Bisogno, fondatore e Ceo di Emma Villas (leader italiano del ‘vacation rental’, affitti brevi di ville e casali, ndr), questo genere di soggiorno “è ormai un’opzione consolidata, tanto per il turismo internazionale quanto nazionale. E la dimora di pregio si presenta come il luogo ideale dove poter costruire ricordi unici, quali sono quelli legati alle festività del Natale o del Capodanno e in cui poter festeggiare in tutta serenità”. Tuttavia, sul settore, che registra oggi un trend molto positivo, in crescita negli ultimi tre anni nonostante i rincari di questi mesi, pesano le preoccupazioni legate all’attuale situazione internazionale. Sempre secondo Bisogno, “l’inflazione, l’aumento in generale del costo della vita, dell’energia e dei carburanti non contribuiscono a creare le migliori condizioni per il rilancio del settore turistico, né tranquillizzano i proprietari, preoccupati dal rincaro dei costi di gestione. Anche se”, aggiunge, “per i proprietari rimane un’occasione ghiotta per mettere a reddito le proprie dimore, offerte sul mercato magari in periodi di inutilizzo, con la garanzia di coperture assicurative contro danni accidentali causati dagli ospiti, così da poter ‘alleggerire’ le preoccupazioni legate all’inflazione”.
Accanto ai fortunati proprietari di questo genere di residenze non mancano i brand dell’ospitalità, come per esempio Four Season, Rocco ForteKempinsky, che hanno aggiunto alla loro tradizionale offerta alberghiera il format dell’affitto di lusso, offrendo soggiorni durante i quali gli ospiti (questa volta, ‘top spending’, ndr) possono beneficiare di un trattamento di alto livello grazie anche alla sinergia che si crea con l’integrazione dei servizi presenti nelle strutture ricettive tradizionali, ottenendo così una vacanza organizzata ‘su misura’, in tutta privacy.
Ora, con il nuovo anno all’orizzonte, non resta che cercare la soluzione più adatta ai propri gusti (e alle proprie tasche), lasciandosi alle spalle l’isolamento e la lontananza sperimentata negli ultimi due anni. Viaggio oltreoceano o tour del nostro Paese, o ancora il fascino di una location esclusiva in cui riassaporare i propri affetti. Le dimore di pregio non sono proprio soluzioni 'last minute', ma consentono di regalarsi un’esperienza unica, a bordo di una piscina riscaldata o sfidando i propri familiari o amici in entusiasmanti partite a biliardo (anche se alcuni si accontenterebbero di un semplice calciobalilla). Comunque sia, il panettone potrà essere finalmente tagliato in compagnia, magari davanti al fuoco di un bel camino d’epoca.
Mandela.jpg


Periodico Italiano Magazine - Direttore responsabile Vittorio Lussana.
Registrata presso il Registro Stampa del Tribunale di Milano, n. 345, il 9.06.2010.
EDITORE: Compact edizioni divisione di Phoenix associazione culturale