Il mensile di informazione e approfondimento che
intende riunire culturalmente il nostro Paese nel pieno rispetto di tutte le sue tradizioni, vocazioni e ispirazioni ideologiche e politiche.
diretto da Vittorio Lussana
Area Riservata
24 Maggio 2024

Gli effetti del Covid 19 sugli 007

di Giuseppe Lorin
Condividi

Un seminario telematico promosso dall’Istituto 'Gino Germani' e dalla rivista ‘Formiche’ ha voluto chiarire le conseguenze della pandemia sulle attività di sicurezza e dell’intelligence nel nostro Paese

Biosecurity.jpg

Quale impatto ha avuto la pandemia da Covid 19 sulla nostra sicurezza nazionale? E quali sono le nuove sfide per l’intelligence italiana? Questi i temi al centro di un seminario promosso dall’Istituto ‘Gino Germani’ e dalla rivista 'Formiche' tramite un webinar tenutosi lo scorso 11 gennaio 2022, dalle ore 16.00 alle 18.00. L’evento si proponeva di esaminare le ripercussioni della pandemia sui più importanti settori della sicurezza nazionale: cyber-sicurezza;  sicurezza economico-finanziaria; conflittualità sociale, estremismo e terrorismo; criminalità organizzata; influenza e ingerenza ostile di Stati esteri. Inoltre, è stato discusso il ruolo sempre più importante che l’intelligence deve assumere nel contras11_gennaio.jpgto alle minacce che insidiano la sicurezza del sistema-Italia nell’era Covid 19. Il seminario era anche l’evento introduttivo al corso di alta formazione on line ‘Le minacce biologiche alla sicurezza nazionale: il ruolo dei servizi d’intelligence nella prevenzione e gestione dei biorischi emergenti’, composto da 22 videolezioni fruibili h24 dagli iscritti, tenute da 15 autorevoli esperti italiani e stranieri, e da quattro webinar in diretta. Il programma dettagliato e le modalità di iscrizione al corso possono essere scaricati sul sito dell’Istituto ‘Gino Germani’ (www.fondazionegermani.org). L’evento è stato introdotto dal professor Luigi Sergio Germani, direttore dell’istituto e moderato da Gabriele Carrer, giornalista di Formiche.net. Di seguito gli speaker: Paolo Costantini, generale della riserva della Guardia di Finanza, già funzionario dei servizi di intelligence e sicurezza italiani, amministratore delegato di Rotas Consulting – A Legal Intelligence Firm; Michele Colajanni, professore ordinario presso il dipartimento di Informatica, scienze e ingegneria dell’Università di Bologna; Eugenio Spina, dirigente superiore della Polizia di Stato, responsabile del Servizio per il contrasto all’estremismo e al terrorismo interno,  direzione centrale della Polizia di prevenzione; Carlo Parolisi, già capo della divisione controspionaggio dell’Aise; generale di brigata, Nicola Altiero, vicedirettore tecnico operativo della Direzione investigativa antimafia; generale Vincenzo Camporini, già capo di stato maggiore della Difesa; Massimo Amorosi, docente universitario, già consulente per il ministero degli Esteri e della Cooperazione internazionale sulla non-proliferazione Cbrn e la biosicurezza.

 

Logo_Gino_Germani.jpg


Periodico Italiano Magazine - Direttore responsabile Vittorio Lussana.
Registrata presso il Registro Stampa del Tribunale di Milano, n. 345, il 9.06.2010.
EDITORE: Compact edizioni divisione di Phoenix associazione culturale