Il mensile di informazione e approfondimento che
intende riunire culturalmente il nostro Paese nel pieno rispetto
di tutte le sue tradizioni, vocazioni e ispirazioni ideologiche e politiche.
diretto da Vittorio Lussana
Area Riservata
22 Ottobre 2018

L'estate si fa smart

di Alessio Spelda
Condividi
L'estate si fa smart

Le novità, soprattutto in campo tecnologico, sono sempre ‘golose’ e si rinnovano continuamente: sotto questo profilo, la bella stagione 2018 di sicuro non sarà da meno

Gli esperti affermano che è in corso una vera e propria rivoluzione, anche sui social. Le ‘app’ più scaricate del 2017/2018, infatti, sono principalmente riguardanti la ricerca e la condivisione di esperienze, oppure la programmazione di eventi con gli amici piuttosto che la semplice comunicazione, come se stesse avanzando una tendenza a rimettere al centro i rapporti tra le persone. Anche in ambito ‘wearable’, che lentamente sta prendendo piede anche qui da noi, ci sono diverse novità che di sicuro non passeranno inosservate. La prima ‘app’ che ci aiuterà in questa estate 2018 è ‘Packpoint’: un’applicazione, disponibile sia per iOS, sia per Android, che consiglia all’utente tutto il necessario da mettere in valigia in base al tipo di vacanza. Ma non solo: l’app si basa su delle informazioni (destinazione, data della vacanza, durate del soggiorno, tipo di viaggio e così via) e attraverso queste elabora una lista di indumenti e accessori da portarsi dietro, per coprire tutta la durata dei nostri viaggi. Sempre rimanendo in tema di pianificazione, ‘Tossup’ è l’applicazione che facilita le nostre serate e gli eventi con i nostri amici. In che modo? Molto semplicemente, si pone una domanda agli amici e l’app raggruppa tutte le proposte, sottoposte poi a una semfoto_mare_1.jpgplice votazione. Inoltre, è possibile aggiungere gli eventi automaticamente al proprio calendario, così da non dimenticarsene. Insomma, citando gli sviluppatori: “Prendere decisioni potrebbe anche essere divertente”. La musica (non solo il ‘raggaeton’) in estate è un 'must'. Ed ecco ‘Echo’: un’app gratuita, tutta italiana, sviluppata da un trio di studenti universitari, che permette, una volta selezionato il genere di musica che si preferisce, di ascoltare cover, pezzi originali, live o registrazioni. La marcia in più di questa ‘app’ è che essa dà modo ai talenti emergenti di trovare uno spazio dove esibirsi in pubblico, dando la possibilità ai gestori dei locali e ai discografici di ascoltare i brani degli artisti. Ma non solo: gli utenti potranno mettersi in contatto direttamente con gli altri utenti e cercare componenti per gruppi musicali. Le ‘scottature’ sono sempre state la ‘piaga’ delle nostre caldissime giornate al mare. E ‘Cool Skin’ è il braccialetto impermeabile ideato da un gruppo di ragazzi liceali, al fine di prevenire insolazioni e ustioni. È una tecnologia che implementa un incrocio di dati tra i valori della propria temperatura corporea e la temperatura esterna. Quando il bracciale rileva una temperatura fuori dai parametri prestabiliti, li segnala al telefono, che attivando una ‘sveglia’ avverte immediatamente l’aspirante ‘Uomo-Torcia’. Gli ideatori hanno anche deciso di creare vari modelli: ‘Csslim’ è quello ‘base’, adatto a tutti e con un costo contenuto; ‘Cspro’ possiede invece maggiori funzionionalitá; infine, ‘Csyoung’ è perfetto per tutti i ragazzi che amano la spiaggia. Già a partire dal 2017, le aziende si sono mosse nella realizzazione di tessuti e costumi da bagno. I primi modelli sono già stati finanziati su ‘kickstarte’. E 'Spinali Design' è stata una delle prime ‘start up’ che ha realizzato un costume da bagno con microchip e ‘sensore Uv’ per evitare le scottature, con lo stesso funzionamento di ‘Cool Skin’. Ricordiamo, infine, che le ‘app’  e la tecnologia in genere dovrebbero essere utilizzate entro certi limiti, perchè può diventare una vera e propria dipendenza che cambia davvero il nostro modo di vivere. Gli italiani lo sanno bene, per approfondire puoi leggere qui.

foto_mare_2.jpg

Salva


Periodico Italiano Magazine - Direttore responsabile Vittorio Lussana.
Registrata presso il Registro Stampa del Tribunale di Milano, n. 345, il 9.06.2010.
EDITORE: Compact edizioni divisione di Phoenix associazione culturale