Il mensile di informazione e approfondimento che
intende riunire culturalmente il nostro Paese nel pieno rispetto
di tutte le sue tradizioni, vocazioni e ispirazioni ideologiche e politiche.
diretto da Vittorio Lussana
Area Riservata
26 Maggio 2018

Le pin up anni '50 tornano alla ribalta

28 Febbraio 2018
di Dario Cecconi
Le pin up anni '50 tornano alla ribalta

Il primo decennio del secondo dopoguerra è stato quello della ragazza ‘maggiorata’: dopo gli stenti del conflitto mondiale, la ‘donna-simbolo’ della ripresa e del benessere è stata quella dalle forme prorompenti, poiché il suo corpo era metafora del sogno di opulenza attraversato dall’Europa e tradottosi, di lì a poco, nel 'boom' economico

Rita Carlini: "Quello strano crepuscolo degli anni '90"

20 Febbraio 2018
di Michele Di Muro - mdimuro@periodicoitalianomagazine.it
Rita Carlini: "Quello strano crepuscolo degli anni '90"

Riminese, nata nel 1979, è attrice teatrale, televisiva e cinematografica: ha studiato presso la scuola di mimo ‘Marcel Marceau’ e con Beatrice Bracco

Scoperta da Maurizio Costanzo nel 1994, che la volle nel suo celebre programma in qualità di opinionista,

Un ricordo affettuoso nei confronti dell'attrice catanese, per dare l'ultimo saluto a una regista piena di passione, che ha lasciato alcune ‘perle rare’ della cultura teatrale più elevata

Oggi vogliamo raccontare uno dei sogni più belli di Anastasia Sciuto,

Professione mentalista

6 Gennaio 2013
di Francesca Buffo
Professione mentalista

Lui è Max Vellucci, 38 anni, esperto di comunicazione e da anni appassionato studioso di mentalismo. Si definisce un Mind Performer, ovvero un intrattenitore che gioca con la mente.

Da tre anni promuove in giro per l’Italia Psyche, uno spettacolo interattivo, ironico e suggestivo in cui i presenti sono direttamente coinvolti dall’inizio alla fine: l’obiettivo è dimostrare come la mente umana sia in realtà manipolabile e fallibile.


Periodico Italiano Magazine - Direttore responsabile Vittorio Lussana.
Registrata presso il Registro Stampa del Tribunale di Milano, n. 345, il 9.06.2010.
EDITORE: Compact edizioni divisione di Phoenix associazione culturale