Il mensile di informazione e approfondimento che
intende riunire culturalmente il nostro Paese nel pieno rispetto di tutte le sue tradizioni, vocazioni e ispirazioni ideologiche e politiche.
diretto da Vittorio Lussana
Area Riservata
20 Gennaio 2021

1954: la Coppa torna a ‘casa’ e si vede in tv

11 Febbraio 2014
di Gaetano Massimo Macrì
1954: la Coppa torna a ‘casa’ e si vede in tv

La Fifa, con sede a Zurigo, sceglie la Svizzera per festeggiare i 50 anni. Tante le squadre ‘nuove’, come Germania Ovest, Turchia e Scozia, mentre spuntano per la prima volta le “teste di serie”. Per l’Italia è un’altra débâcle, che gli italiani possono vedere, per la prima volta, in diretta televisiva

Ritorna la Coppa Rimet dopo lo stop forzato della guerra. Ci sono anche i ‘maestri’ inglesi, che perdono malamente con i mediocri americani. Toccata e fuga degli Azzurri, mentre da giorni tutto è pronto per festeggiare i carioca. Il Brasile, però, perde la finale che stava vincendo.

1938: l’Italia porta a casa una seconda coppa

28 Gennaio 2014
di Gaetano Massimo Macrì
1938: l’Italia porta a casa una seconda coppa

La terza edizione della Coppa Rimet ‘resta’ in Europa. I riflettori si accendono su Parigi, la Ville Lumière, e in altre città ospitanti. La prima a ribellarsi al ribaltamento delle norme Fifa, che imponevano un’alternanza tra Europa e America, è l’Argentina, candidata certa di ospitare i Mondiali dopo Roma ’34 e che, perciò, rinuncia a giocare.

1934: l’Italia ‘del Duce’ è campione del mondo

20 Gennaio 2014
di Gaetano Massimo Macrì
1934: l’Italia ‘del Duce’ è campione del mondo

La Fifa chiede maggiori garanzie e ricerca un paese all’altezza della nuova formula. L’Italia fascista dimostra di avere i numeri giusti, ma mentre il Duce sfrutta il torneo per la propaganda del Regime, nasce la Nazionale del ‘periodo d’oro’.

La seconda Coppa Rimet viene disputata in Europa.


Periodico Italiano Magazine - Direttore responsabile Vittorio Lussana.
Registrata presso il Registro Stampa del Tribunale di Milano, n. 345, il 9.06.2010.
EDITORE: Compact edizioni divisione di Phoenix associazione culturale