Il mensile di informazione e approfondimento che
intende riunire culturalmente il nostro Paese nel pieno rispetto di tutte le sue tradizioni, vocazioni e ispirazioni ideologiche e politiche.
diretto da Vittorio Lussana
Area Riservata
20 Gennaio 2021

1986: l'Argentina vince nel segno di Maradona

21 Aprile 2014
di Gaetano Massimo Macrì
1986: l'Argentina vince nel segno di Maradona

Poco prima dei mondiali messicani, un terribile terremoto sconvolge il Paese. Una sciagura che si aggiunge alla sua già precaria condizione economica: edifici distrutti, migliaia di feriti, centinaia di morti e un milione di persone senza lavoro. Un bilancio che dovrebbe indurre gli organizzatori a cambiare rotta.

1982: Italia campione del mondo

14 Aprile 2014
di Gaetano Massimo Macrì
1982: Italia campione del mondo

“Palla al centro per Muller, ferma Scirea, Bergomi, Gentile, è finita! Campioni del mondo” urla Nando Martellini nella telecronaca che ha fatto storia. Tre gare inguardabili, poi battiamo Brasile, Argentina, Polonia e Germania e passiamo dall’inferno al paradiso

1978: il mondiale dei 'golpisti'

4 Aprile 2014
di Gaetano Massimo Macrì
1978: il mondiale dei 'golpisti'

L’Italia, contro ogni pronostico, non fa sconti a nessuno, neanche all’Argentina. A un passo dalla finale, esausti, cediamo il passo all’Olanda, che contro i padroni di casa non può che perdere. Vince l’Argentina, ma è una vittoria amara, a copertura dei crimini militari, festeggiata nel colpevole silenzio delle nazioni partecipanti

1974: un Mondiale tutto tedesco

28 Marzo 2014
di Gaetano Massimo Macrì
1974: un Mondiale tutto tedesco

Si gioca in Germania Ovest con una nuova formula per esigenze televisive. Le squadre scendono in campo sotto scorta per paura di attentati. Vincono i padroni di casa, ma è l’ Olanda a incantare tutti con il suo ‘calcio totale’. Una interpretazione moderna del gioco del pallone.


Periodico Italiano Magazine - Direttore responsabile Vittorio Lussana.
Registrata presso il Registro Stampa del Tribunale di Milano, n. 345, il 9.06.2010.
EDITORE: Compact edizioni divisione di Phoenix associazione culturale