Il mensile di informazione e approfondimento che
intende riunire culturalmente il nostro Paese nel pieno rispetto
di tutte le sue tradizioni, vocazioni e ispirazioni ideologiche e politiche.
diretto da Vittorio Lussana
Area Riservata
20 Settembre 2017

Maternità e genitorialità oggi

3 Febbraio 2015
di Clelia Moscariello
Maternità e genitorialità oggi

La Casa delle Donne di Milano è un progetto a lungo desiderato, che da un anno è diventato realtà grazie a una straordinaria opera collettiva di donne che, in molti casi, non si erano incontrate prima. Un luogo di scambio culturale nel quale condividere informazioni ed esperienze.

La cucina italiana tra mostri sacri e mostriciattoli

23 Settembre 2014
di Gaetano Massimo Macrì - gmacri@periodicoitalianomagazine.it - twitter @gaetanomassimom
La cucina italiana tra mostri sacri e mostriciattoli

Lo chef Anthony Genovese ci racconta cosa vuol dire fare cucina di livello. Quando si è davanti ai fornelli, non dovrebbero esserci mode o 'filosofie'. Alcuni grossi calibri sono troppo spavaldi? È vero, succede, ma la colpa è anche dei media...

Bravi ma troppo spavaldi?

Ma l'utopia esiste ancora?

10 Settembre 2014
di Gaetano Massimo Macrì
Ma l'utopia esiste ancora?

Da quando Tommaso Moro scrisse per primo di quel 'non luogo' (letteralmente è questo il significato del termine utopia), di Stati utopici e delle loro conseguenze ne sono stati immaginati diversi. "1984" di G. Orwell o "Il nuovo mondo" di A. Huxley sono un esempio. 
Ma, se il termine utopia indica una meta intesa come puramente ideale e non effettivamente raggiungibile (accezione che può avere sia il connotato di punto di riferimento su cui orientare azioni pragmaticamente praticabili, sia quello di mera illusione e di falso ideale) l'utopista – inteso sia come coniatore di utopie, sia come semplice propugnatore, sia come pensatore utopico critico – è un sognatore o più semplicemente un ingenuo?

Lo stato della satira

14 Agosto 2014
di Gaetano Massimo Macrì
Lo stato della satira

Un nostro lungo colloquio con Giorgio Forattini ha sollevato il dubbio che la vignetta dissacrante, in Italia, possa essere morta: politici impauriti e giudici incapaci l’hanno strangolata. Abbiamo posto alcune domande, a tal proposito, oltre che al decano degli autori satirici, anche a Stefano Disegni e ad Alfio Krancic.


Periodico Italiano Magazine - Direttore responsabile Vittorio Lussana.
Registrata presso il Registro Stampa del Tribunale di Milano, n. 345, il 9.06.2010.
EDITORE: Compact edizioni divisione di Phoenix associazione culturale