Il mensile di informazione e approfondimento che
intende riunire culturalmente il nostro Paese nel pieno rispetto di tutte le sue tradizioni, vocazioni e ispirazioni ideologiche e politiche.
diretto da Vittorio Lussana
Area Riservata
20 Giugno 2024

Canto clandestino

9 Luglio 2013
di Francesca Buffo

Venivano dal mondo di sotto quei sussurri di mare... Spettacolo dedicato al più grande naufragio nel Mediterraneo dai tempi della seconda guerra mondiale che costò la vita nel Natale del 1996 a 286 migranti. Un alternarsi di voci che narrano la vicenda, i sentimenti e le anime dei corpi risucchiati dal mare.

Stop the M

9 Luglio 2013
di Gaetano Massimo Macrì
Stop the M

Le regole di vita di Marta e della madre sono semplici: uccidere i clienti facoltosi del loro squallido hotel, per poter fuggire al mare (visto come ultima meta e unica svolta da una vita monotona e forse ingrata). Senza accorgersene le due donne hanno costruito un perfetto meccanismo a orologeria, una rete a scacchi in cui intrappolano il malcapitato, muovendosi ogni volta secondo i medesimi gesti.

Loop

9 Luglio 2013
di Gaetano Massimo Macrì
Loop

Cosa succede quando cala il sipario? Esiste un aldilà dopo la morte? Questi interrogativi si pone il misterioso personaggio ‘M. Erciful’, mentre sfoglia un fumetto di Lupo Alberto di cui è appassionato. Lui sì (il Lupo) che non muore mai, “È lì che cerca di raggiungere il suo obiettivo e fallisce sempre”

Deae et Medeae

8 Luglio 2013
di Gaetano Massimo Macrì
Deae et Medeae

Maria Emy Cannata è attrice ben ‘titolata’ e attrezzata e da anni va sperimentando i molteplici aspetti caratteriali attraverso i personaggi che mette in scena. In Deae et Medeae sfilano, a turno, quattro figure femminili, quattro tipologie di donne che, ognuna sulla base della differente esperienza, raccontano il proprio amore.


Periodico Italiano Magazine - Direttore responsabile Vittorio Lussana.
Registrata presso il Registro Stampa del Tribunale di Milano, n. 345, il 9.06.2010.
EDITORE: Compact edizioni divisione di Phoenix associazione culturale